Cronaca

Apricena, candidato sindaco Lacci lancia la sfida alla società civile

Di:

Michele Lacci (statoquotidiano,ndr)

Apricena – IL Coordinamento Cittadino del Centrosinistra continua pubblicamente la discussione con tutte le altre forze politiche della nostra città che riconoscono nella trasparenza amministrativa e nello sviluppo economico i cardini principali del futuro Governo cittadino. Il nostro obiettivo è quello di discutere dei temi con dinamismo, offrendo la possibilità ai cittadini di partecipare attivamente alla stesura del nostro programma. Tutto ciò nasce dalla volontà di promuovere la partecipazione democratica nella pratica quotidiana dell’agire politico e amministrativo. Una modalità ambiziosa di connettersi con il volere dei cittadini apricenesi ed un elemento di discontinuità con le cattive pratiche attuate nel recente passato. Il percorso partecipativo già avviato da tempo all’interno della nostra Coalizione, continuerà da fine Gennaio con la discussione sul ciclo dei rifiuti e l’alleggerimento della TARES con la buona pratica della raccolta differenziata e di gestione. Poi, sarà la volta della Programmazione dei Lavori Pubblici a cui seguirà la presentazione del Piano Straordinario del Lavoro, di importante connessione per la lotta alla disoccupazione e di incentivazione allo sviluppo della nostra Terra.

Il nostro intento è quello di essere promotori di una politica che operi per gli interessi generali della comunità apricenese e che abbia l’umiltà di rinunciare con serenità e coraggio ad ogni vantaggio personale come, ad esempio, i faraonici compensi delle decaduta amministrazione Potenza e del suo costoso staff.

In quest’ottica l’apertura verso il movimentismo cittadino, in primo luogo Progetto per Apricena, è connaturata al nostro operare e sarà un aspetto fondamentale dei prossimi giorni: “a loro rivolgo un ipotesi di confronto a tutto campo sulle questioni programmatiche e sulle candidature, perchè no, aperta al pubblico, che vada al di là delle sigle partitiche”, afferma con ponderata sicurezza il candidato Sindaco Michele Lacci, rilanciando con forza che “la sfida delle primarie, con l’obiettivo di riunire le forze libere e democratiche della nostra città e rendere partecipi i cittadini, è un ipotesi da perseguire con determinazione e celerità”.

Siamo convinti che questa proposta innovativa verrà accolta con la giusta maturità e responsabilità politica per il bene della nostra comunità e che si possa operare insieme nell’elaborazione di una piattaforma unitaria che guardi al cambiamento radicale della politica locale e dell’agire amministrativo.

(A cura del Coordinamento Cittadino del Centrosinistra (PD, Sel, PRC, PSI, LCL&P)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi