Regione-Territorio

Cerroni, patron delle discariche, arrestato per truffa sui rifiuti

Di:

Rifiuti pericolosi (greenreport.it)

Smaltimento rifiuti (greenreport.it)

ROMA (Reuters) – I carabinieri del Noe hanno eseguito oggi sei ordinanze di custodia cautelare ai domiciliari, firmate dal gip di Roma, per diversi reati tra cui associazione a delinquere e traffico di rifiuti, nei confronti di Manlio Cerroni, noto imprenditore del settore e patron della grande discarica di Malagrotta alle porte della capitale, e altre cinque persone, tra cui suoi collaboratori ed ex dirigenti della Regione Lazio.

Lo riferiscono i carabinieri in una nota, precisando che i militari stanno procedendo anche al sequestro per equivalente di oltre 18 milioni di euro in danno delle società E.Giovi srl(gestore della discarica di Malagrotta) e Pontina Ambiente srl (gestore della discarica di Albano Lazione) in quanto presunti proventi del traffico di rifiuti.

Secondo gli investigatori, nella piramide organizzativa del traffico di rifiuti dopo Cerroni, si trovava Bruno Landi, anche lui ai domiciliari, ex presidente Psi della Regione Lazio nella prima metà degli anni 80 e “storico collaboratore” dell’imprenditore.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi