Cronaca

Progetto per Apricena: l’anonimo colpisce ancora

Di:

(Lettera anonima)

Apricena – ORMAI il ricorso alla lettera anonima è una pratica molto diffusa per delegittimare il nostro Movimento di fronte all’opinione pubblica. L’ultimo episodio risale allo scorso dicembre, quando al protocollo comunale è pervenuta una segnalazione apparentemente di Progetto per Apricena, e in particolare di un suo esponente, su presunti lavori abusivi.

Il documento, privo di firma, risulta chiaramente anonimo e artefatto, tant’è che abbiamo già provveduto a denunciare ai Carabinieri la nostra estraneità, ma resta il fatto che ci disgustano i modi vigliacchi e intimidatori di chi da una parte vuole avvelenare il clima per allontanare i cittadini dalla politica, dall’altra vuole attirare sul nostro gruppo le antipatie di quanti vengono presi a bersaglio da queste lettere anonime.

Ribadiamo con fermezza che non è abitudine di Progetto per Apricena ricorrere a questi mezzucci, perché se vogliamo segnalare un abuso o una irregolarità lo facciamo alla luce del sole, mettendoci la firma.
… … ALTRO CHE CODICI ETICI !!

Del resto, gli Apricenesi dovrebbero essere perfettamente in grado di riconoscere i modi chiari e trasparenti usati dal nostro Movimento e quelli utilizzati invece dal partito trasversale degli affari, che ormai ben poco ha a che vedere coi valori della destra e della sinistra, ma che scalpita per tornare al potere e pare ben intenzionato ad offendere ancora l’intelligenza dei cittadini con una campagna elettorale fatta senza esclusione di colpi.

Comunicato stampa Progetto per Apricena



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi