Regione-Territorio

Stamina: in protocollo dosi staminali adatte a topi

Di:

(Ph: it.paperblog.com)

(ansa) La quantità di cellule staminali mesenchimali indicata nel protocollo Stamina equivale a quella che viene utilizzata nei trapianti nel topo e non nell’uomo. E’ quanto emerge dai documenti prodotti dal Comitato scientifico del ministero della Salute e che l’ANSA ha potuto visionare.

Il protocollo consegnato dalla Fondazione Stamina al Comitato scientifico del ministero della Salute è diverso da quello in uso negli Spedali Civili di Brescia: solo il secondo contiene il metodo per ottenere neuroni dalle staminali. Nei documenti prodotti dal Comitato scientifico si legge inoltre che la descrizione del metodo per far differenziare le cellule staminali mesenchimali in neuroni è stato eliminato dal testo del protocollo consegnato al ministero, sottraendolo in questo modo alla valutazione degli esperti. L’unico metodo descritto nel protocollo consegnato al ministero descrive la tecnica per coltivare, congelare e scongelare cellule del midollo osseo non purificate e di composizione eterogenea e non controllata.

Nel protocollo Stamina non c’è alcun metodo per ottenere neuroni dal differenziamento delle cellule staminali. E’ quanto emerge dal protocollo,che l’ANSA ha potuto vedere. L’assenza di tali riferimenti, rilevata dal Comitato ministeriale,e’ in contrasto con quanto chiesto dal Parlamento nell’autorizzare la sperimentazione del metodo Stamina.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi