Politica
"Emiliano minaccia i consiglieri regionali di non ricandidarli "

Mazzei: “Voto di scambio? Procura quando intervieni?”

Nota del consigliere regionale di Forza Italia

Di:

Bari – “Emiliano minaccia i consiglieri regionali di non ricandidarli qualora dovessero votare contro la doppia preferenza o proporre il voto segreto. Ritengo sia paragonabile alla minaccia di ritorsioni nel controllo del voto di scambio: tu voti come dico io “in maniera riconoscibile” e in cambio hai la candidatura e se non lo fai, succede altro. Mi auguro che il Presidente Introna voglia difendere la libertà di voto dei Consiglieri Regionali e segnali il grave atto di intimidazione alla Procura di Bari. Mi auguro che lo faccia nell’immediato, dal momento che nessuno può fare il burattinaio con i ricatti, orientando dall’esterno la volontà dei Consiglieri nel voto”. Lo dichiara il consigliere regionale di Forza Italia, Luigi Mazzei.

“Ormai Emiliano è al delirio di onnipotenza”, aggiunge. “Ritiene di poter ledere libertà garantite dalle leggi, persino costituzionali, alla luce del sole, senza che ciò comporti alcuna conseguenza. Fino ad ora, in effetti, il magistrato non ne ha avute, ma qui si è superato ogni limite! Non siamo veramente abituati alla politica che si fa con i ricatti e ai sistemi di potere così costruiti… sarebbe un attentato per la Puglia se il segretario del Pd, che deve avere le idee molto confuse sul concetto di legalità, ne diventasse il presidente. E nonostante un comportamento senza precedenti, dalla sinistra nessuno protesta: i vari Losappio, Romano, Blasi, ci stanno ad essere forzati nelle scelte e a stare sotto schiaffo di Emiliano? La politica, a sinistra – conclude Mazzei – si è davvero imbarbarita, sfiorando livelli di arroganza e strafottenza per le regole di cui non avevamo memoria”.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi