Attualità
Esperti e professionisti nell’oftalmologia si sono riuniti alcuni giorni orsono alla Conferenza Internazionale Vitreo-Retina Forever, che si è tenuta all’Ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti

Da Acquaviva delle Fonti novità e risultati per i non vedenti

"Raccomandiamo di tenere in considerazione quei rischi e quelle incertezze nella valutazione delle nostre dichiarazioni previsionali"

Di:

Losanna, Svizzera – 3 febbraio 2016 – Esperti e professionisti nell’oftalmologia si sono riuniti alcuni giorni orsono alla Conferenza Internazionale Vitreo-Retina Forever, che si è tenuta all’Ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti. Novità di grande interesse sono state rese note nell’occasione, in particolare le analisi dei risultati dei dati della protesi retinica Argus II, presentate dalla Prof.Assistente di Oftalmologia dell’USC – Eye Institute – Dott.Lisa Olmos de Koo – e pubblicati dall’American Academy of Ophthalmology. L’impianto di protesi retinica è indicatoper ipazienti nonvedentia causa della Retinite Pigmentosa, di almeno25 anni di età, con il nervo ottico funzionante e con una storia pregressa di visione funzionale utile.

La Dott.Prof. Olmos de Koo ha descritto come “molto promettenti” I dati dei risultati di tre anni di test della funzione visiva della protesi retinica Argus II. “90% dei soggetti impiantati hanno ottenuto risultati significativi e oltre la metà nella vista della direzione del movimento e metà nella profondità.Questi risultati si traducono nella quotidiana vita reale come sapere dov’è una porta o una finestra, l’avvicinarsi di una persona o di un veicolo” ha detto la Dott.Prof. Lisa Olmos de Koon.Certamente FLORA (Funcional Low Vision Assessment Rating) ha dimostrato che la maggioranaza dei pazienti ha avuto concreti e positivi benefici con l’impianto Argus II.” L’occhio bionico è ora una realtà, punto di partenza e non di arrivo, per migliorare la qualità della vita delle persone che soffrono di una malattia degenerativa come la retinite pigmentosa.

———————-
La degenerazione retinica esterna. La degenerazione retinica esterna è il deterioramento dello strato esterno della retina (es. fotorecettori), causata dalla progressiva morte delle cellule in questa regione della retina. Un tipo importante di degenerazione retinica esterna è la Retinite Pigmentosa (RP). RP è una malattia rara ed ereditaria che causa una progressiva degenerazione delle cellule foto sensibili della retina, portando ad un significativo impoverimento visivo fino alla cecità. Si stima vi siano 1.2 milioni di persone nel mondo che soffrono di RP.

Il Sistema di Protesi Retinica Argus® II . Argus II è la prima retina artificiale ad aver ricevuto l’approvazione in Europa (marchio CE), e la prima e sola protesi retinica approvata dalla FDA negli USA. Il Sistema Argus II è un dispositivo di neurostimolazione che bypassa le cellule foto ricettrici morte e stimola le rimanenti cellule retiniche vitali inducendo una percezione visiva negli individui con degenerazione retinica esterna da grave a profonda. L’Argus II funziona convertendo le immagini catturate da una videocamera in miniatura montata sugli occhiali del paziente in una serie di piccoli impulsi elettrici, che vengono trasmessi in modalità wireless ad una matrice di elettrodi impiantati sulla superficie della retina. Tali impulsi hanno lo scopo di stimolare le cellule rimanenti della retina, con conseguente percezione di modelli di luce nel cervello. Il paziente poi impara a interpretare questi modelli visivi, riguadagnando così qualche funzione visiva. Argus II è stato impiantato in più di 130 pazienti nel mondo e ha dismostrato una lunga affidabilità nel tempo, alcuni pazienti sono giunti al loro ottavo anno dopo l’impianto. Il trattamento è attualmente disponibile nei centri accreditati in Germania, Francia, Italia, Spagna, Svizzera, Austria, Regno Unito, Olanda, Arabia Saudita, Turchia, USA e Canada.

Second Sight. La missione di Second Sight è quella di sviluppare, produrre e commercializzare innovative protesi visive impiantabili per consentire alle persone non vedenti di raggiungere una maggiore indipendenza. Second Sight ha sviluppato e prodotto la Protesi Retinica Argus® II con lo scopo di fornire una certa visione utile a individui con degenerazioni retiniche esterne come la Retinite Pigmentosa (RP). È in corso un reclutamento nell’ambito di un trial per testare la sicurezza e l’utilità della Protesi Retinica Argus II in individui con Degenerazione Maculare Senile Secca. Second Sight sta sviluppando anche la protesi corticale visiva Orion™ I per ripristinare una certa visione nei soggetti non vedenti per cause diverse dalle condizioni prevenibili o trattabili. La sede U.S. è a Sylmar, CA, e gli uffici europei si trovano a Losanna, in Svizzera. Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.secondsight.com.

Safe Harbor. Questo comunicato contiene dichiarazioni previsionali ai sensi della Sezione 27A del Securities Act del 1933 e modifiche e della Sezione 21E del Securities Exchange e Exchange Act del 1934 e modifiche e si intende che le dichiarazioni siano coperte dal “porto sicuro” creato da queste sezioni. Tutte le dichiarazioni contenute in questo comunicato stampa che non sono basate su un fatto storico sono “dichiarazioni previsionali”. Queste dichiarazioni possono essere identificate da parole come “stime”, “anticipazioni”, “progetti”, “piani”, o “pianificato”, “cerca”, “può”, “potrà”, “si aspetta”, “intende”, “crede”, “dovrebbe”, “potrebbe” e espressioni simili o di conseguenza le versioni al negativo e che possono anche essere identificate dal loro contesto. Tutte le espressioni che si riferiscono alle performance operative o eventi o sviluppi che Second Sight si aspetta o anticipa che accadranno in futuro sono dichiarazioni previsionali.

Anche se il management ha basato ogni dichiarazione previsionale inclusa in questo comunicato stampa sulle attuali aspettative, operiamo in un ambiente normativo nazionale e internazionale complesso e in divenire in cui possono sorgere rischi nuovi e imprevisti e di conseguenza le informazioni su cui si basano queste aspettative possono cambiare. Le dichiarazioni previsionali implicano rischi e incertezze connaturate che potrebbero causare risultati effettivi materialmente diversi da quelli contenuti nelle dichiarazioni previsionali , come conseguenza di vari fattori inclusi quei rischi e quelle incertezze descritte nei Fattori di Rischio e nelle sezioni Management’s Discussion and Analysis of Financial Condition e Results of Operations del nostro Report Annuale su Form 10-K come depositato il 17 marzo 2015 e i nostri altri report depositati periodicamente alla Securities and Exchange Commission.

Raccomandiamo di tenere in considerazione quei rischi e quelle incertezze nella valutazione delle nostre dichiarazioni previsionali. Avvertiamo i lettori di non porre eccessivo affidamento su alcuna dichiarazione previsionale, che parla solo a partire dalla data di fatto. Salvo quanto altrove richiesto dalle leggi di sicurezza federale, decliniamo ogni obbligo o impegno a pubblicare qualsiasi aggiornamento o revisione su qualunque dichiarazione previsionale contenuta in questo testo (o altrove) per riflettere qualsiasi cambiamento nelle nostre previsioni riguardo a ogni modifica negli eventi, condizioni o circostanze su cui tale dichiarazione si basa.

Ufficio Stampa: CBO Communication By Objectives, Milano Tel 02 85458311



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi