Stato news
Il ciclo di incontri si tiene presso la Sala Proiezioni della Biblioteca Provinciale di Foggia “la Magna Capitana”

Foggia, un gruppo di profughi africani impara l’italiano in Biblioteca

Per venire incontro alle esigenze di apprendimento di questi giovani stranieri, la Sezione Immagini&Suoni della Biblioteca ha proposto una selezione di film, tenendo conto sia del genere sia dell’opzione fondamentale di visionare film in lingua originale

Di:

Foggia. Imparare l’italiano in Biblioteca attraverso la visione di film in lingua originale sottotitolati: è questo l’obiettivo del ciclo di incontri, in programma nella Saletta di proiezioni della Biblioteca Provinciale di Foggia “La Magna Capitana”, rivolto ad un gruppo di profughi africani ospite della struttura di accoglienza della Caritas “Santa Maria del Conventino”. La proposta è giunta dal direttore della Caritas diocesana di Foggia-Bovino, don Francesco Catalano, che ha voluto così utilizzare le risorse della Biblioteca per promuovere un progetto di integrazione socio-culturale in modo informale, grazie all’impiego di materiali multimediali. Accompagnati da un operatore della Caritas, infatti, i ragazzi hanno sottoscritto la Bibliocard, la tessera gratuita che consente agli utenti della Biblioteca di accedere ad una serie di servizi. In piccoli gruppi, i ragazzi assistono ai film, per lo più in lingua inglese e francese, con sottotitoli in italiano.

Per venire incontro alle esigenze di apprendimento di questi giovani stranieri, la Sezione Immagini&Suoni della Biblioteca ha proposto una selezione di film, tenendo conto sia del genere sia dell’opzione fondamentale di visionare film in lingua originale. “La funzione sociale delle Biblioteche è sempre più evidente e necessaria nelle attuali società multiculturali, in rapido cambiamento, che esigono uno sforzo congiunto a favore dell’integrazione e della piena cittadinanza – ha sottolineato il Direttore della Biblioteca Franco Mercurio –. Le biblioteche sono chiamate a svolgere una funzione di welfare, per rispondere alle nuove richieste in collaborazione con le altre agenzie culturali e di formazione”. Spazia in diversi ambiti cinematografici la filmografia predisposta dai bibliotecari, che hanno selezionato i seguenti film: East is east di Damien O’Donnell; Gran Torino di Clint Eastwood; Quasi amici di Oliver Nakache e Eric Toledano; Se mi lasci di cancello di Michel Gondry; Sognando Beckham di Gurinder Chadha; Il suo nome è Tsotsi di Gavin Hood; Tutto l’amore che c’è di Sergio Rubini; Welcome di Phippe Lioret; Will Hunting. Genio Ribelle di Gus Van Sant; L’appartamento spagnolo di Cedric Klapisch; Indovina chi viene a cena? Di Stanley Kramer. Mercoledì 10 febbraio 2016, alle 16.30 i ragazzi assisteranno alla proiezione in lingua francese, con sottotitoli in italiano, di Les choristes. I ragazzi del coro diretto da Christopher Barratier. Grande interesse hanno già riscosso le proiezioni del 28 gennaio (Quasi amici) e del 3 febbraio (Gran Torino).

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi