GarganoManfredonia
La Foggia-Lucera indicata come modello ideale di trasporto regionale

Legambiente promuove Ferrovie del Gargano su “Pendolaria”

Un progetto che presto si trasferirà anche sul Gargano

Di:

Foggia. La tratta ferroviaria Foggia-Lucera delle FerGargano promossa da “Pendolaria”, il rapporto annuale di Legambiente nazionale sullo stato di salute del trasporto su rotaia. Nella relazione diffusa di recente, l’associazione ambientalista indica nella linea ferroviaria che dal capoluogo porta a Lucera un modello ideale di trasporto regionale nel Sud Italia. Un giudizio che premia gli sforzi della nostra Azienda nell’ottica di un servizio sempre più in linea con gli standard europei e l’utilizzo di materiale rotabile all’avanguardia nel comfort e nella sicurezza per uno sviluppo eco-sostenibile del territorio. Ancora più importante perché, come sottolinea Legambiente, mentre la flotta treni delle FerGargano è stata ammodernata ed efficientata, il resto del Sud Italia «si presenta come una grande questione nazionale: ogni giorno i treni regionali che circolano tra Campania, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna sono meno di quelli della sola Lombardia (1.738 contro 2.300). Non solo, quei treni sono anche più vecchi al Sud rispetto al Nord (20,4 la media di età contro 16,6) e sono più lenti, perché larga parte delle linee sono a binario unico e non elettrificate»

E il rapporto di “Pendolaria” conferma le scelte aziendali della più importante azienda di trasporti della provincia di Foggia. «Da anni, le Ferrovie del Gargano – ricorda il dott. Vincenzo Germano, direttore generale delle Ferrovie el Gargano – stanno lavorando per migliorare il servizio e il soddisfacimento dei viaggiatori. Pienamente convinti che gli standard di qualità siano il punto di partenza per un sempre più proficuo rapporto di sinergia con chi, ogni giorno, utilizza i nostri mezzi, treni e bus, per spostarsi in provincia di Foggia per motivi di studio e lavoro. Sulla tratta Foggia-.Lucera, questo esperimento è riuscito appieno e i nostri treni regionali sono diventati un punto di riferimento anche per le popolazioni dei Monti Dauni Settentrionali che, grazie alla intermodalità riuscita appieno, raggiungono il capoluogo in tempi davvero celeri con i nostri treni». Un progetto che presto si trasferirà anche sul Gargano. «Con l’imminente apertura della Galleria di Monte Tratturale, in territorio di San Nicandro Garganico – aggiunge il direttore generale Germano – renderemo più snello anche il tratto garganico della nostra linea ferroviaria. Da Foggia sarà più facile e veloce raggiungere i centri costieri del promontorio o la stessa Vieste. Un contributo sostanziale per i trasferimenti locali di persone e merci ma anche un sostegno importante al turismo della “montagna del sole” e allo sviluppo eco-sostenibile di questo territorio a cui la nostra Azienda tiene in modo particolare. Dalla prossima estate fare turismo con i nostri treni sarà ancora più comodo ed economico grazie a una più stretta interazione con il trasporto su gomma dal Nord Italia. Veri e propri bus-charter che metteremo al servizio dell’industria turistica locale per i viaggi di vacanzieri che hanno come destinazione il Gargano».

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi