Isole TremitiManfredonia
A causa di "un significativo cambiamento delle condizioni del mercato mondiale"

“Vi piace vincere facile?”, Petroceltic rinuncia al permesso per le Tremiti

"In riferimento al permesso di ricerca B.R274.EL conferito dal Ministero dello Sviluppo Economico"

Di:

Foggia. ”Petroceltic Italia Srl, società controllata da Petroceltic International Plc, è presente in Italia dal 2005 con un’importante attività di esplorazione di idrocarburi che si concentra principalmente nella fascia centrale del Mare Adriatico e in Pianura Padana. Di recente, la società ha avviato un’ottimizzazione strategica, tecnica ed economica dell’intero portafoglio italiano, a seguito dei ripetuti cambiamenti della normativa italiana di settore e di un’attenta analisi che la società controllante, Petroceltic International Plc, ha elaborato alla luce delle evoluzioni del mercato globale. Obiettivo del nuovo piano è l’ottimizzazione delle risorse destinate ad attività di esplorazione, al fine di concentrare gli impegni della società su specifiche opportunità di crescita a lungo termine. Nello specifico, in riferimento al permesso di ricerca B.R274.EL conferito dal Ministero dello Sviluppo Economico e situato nel Mare Adriatico meridionale, essendo trascorsi 9 anni dalla presentazione dell’Istanza – periodo durante il quale si è registrato un significativo cambiamento delle condizioni del mercato mondiale – Petroceltic Italia ha visto venir meno l’interesse minerario al predetto permesso. A fronte di questa valutazione, Petroceltic Italia ha presentato Istanza di rinuncia al Ministero dello Sviluppo Economico. In aggiunta, saranno ottimizzati i programmi e le tempistiche dei lavori previsti per gli altri titoli minerari, nei confronti dei quali Petroceltic Italia mantiene inalterato il proprio interesse minerario e il proprio impegno ad operare nel pieno rispetto delle norme comunitarie e dello Stato italiano vigenti e dei più elevati standard del settore, nella massima trasparenza e in collaborazione con le comunità locali.” E’ quanto si legge in una nota odierna della società.

No triv: Loizzo sulla rinuncia Petroceltic. Il presidente del Consiglio regionale della Puglia Mario Loizzo ha accolto con soddisfazione la notizia della rinuncia della multinazionale Petroceltic alle ricerche air gun di idrocarburi sottomarini davanti alle Isole Tremiti. “L’Adriatico questa sera è più blu e c’è la fondata speranza che lo resti, soprattutto se il referendum contro le trivelle sancirà la volontà degli italiani che tengono al proprio futuro: no al petrolio sì al mare pulito, come tante comunità ripetono con le loro proteste legittime, pacifiche e democratiche. Insistiamo sulla via dei referendum promossi dai Consigli regionali”.

Introna “Soddisfazione di Onofrio Introna per la marcia indietro di Petroceltic sulle prospezioni al largo delle Tremiti. È un buon segno, un successo ma è solo la prima tappa di un percorso ancora lungo che prevede anche una mobilitazione in forze per vincere il referendum contro il rinnovo delle licenze per trivellazioni. La battaglia del movimento No Triv potrà indurre altre 10, 100, 1000 rinunce a cercare gas e petrolio sotto i nostri bellissimi mari. La lotta continua”.

No Triv a Manfredonia

No Triv a Manfredonia

Rinuncia della “Petroceltic Italia” al permesso per la ricerca di idrocarburi al largo delle Isole Tremiti, dichiarazione del sindaco di Foggia, Franco Landella. «La rinuncia della società “Petroceltic Italia” al permesso per la ricerca di idrocarburi al largo delle Isole Tremiti è una bella notizia per la provincia di Foggia, per la Puglia e per l’intero Paese. È una bella notizia per la difesa dell’ambiente, per la tutela della nostra straordinaria industria turistica ed anche per la battaglia civica, con in testa il movimento “No triv”, ed istituzionale avviata nei mesi scorsi su questo tema strategico. Il fatto che l’istanza di rinuncia presentata al Ministero dello Sviluppo Economico muova da motivazioni che riguardano il venir meno dell’interesse in ragione del mutamento delle condizioni del mercato mondiale, non incide sulla validità delle ragioni politiche poste alla base della mobilitazione referendaria – a prescindere dalla formulazione del quesito – nata sulla base della richiesta di regolamentare in modo più puntuale il rapporto tra Governo e Regioni in materia di politica energetica. Si tratta di una questione che resta di stretta attualità, perché attiene il diritto delle comunità ad essere parte attiva nella scelta del proprio modello di sviluppo e nella definizione della sua coerenza con le vocazioni dei territori».

Trivelle Tremiti, Emiliano: “Prendiamo atto rinuncia Petroceltic”. Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano dichiara: “Prendiamo atto con soddisfazione che, dove non era arrivato il buon senso di alcuni, è invece arrivata la saggezza della società Petroceltic che ha deciso di rinunciare al permesso di ricerca a largo delle Isole Tremiti. Scopriamo oggi dal comunicato della Petroceltic che anche per loro l’operazione non era economicamente conveniente, come avevamo sostenuto in tanti all’epoca in cui il permesso di ricerca era stato rilasciato. Adesso andiamo avanti, più forti di prima, verso il referendum”.

ALLEGATO, ZONA INTERESSATA

Permesso Petroceltic - Adriatico zona B

Permesso Petroceltic – Adriatico zona B

Redazione Stato Quotidiano.it – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
2

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi