Manfredonia
Relazione del presidente della sezione regionale dr. Francesco Lorusso

Sanità, Corte Conti: ritardo pagamento fornitori sceso a 204 giorni

Di:

Bari – ”IN materia sanitaria, si è preso atto non solo del significativo miglioramento dei livelli essenziali di assistenza, ma anche dell’incremento dell’acquisto di beni e servizi, con il ricorso a sistemi centralizzati, tanto da recare, nel triennio di operatività del Piano di Rientro, un miglioramento dei risultati del S.S.R. e il conseguimento, nell’esercizio 2013, di un risultatopositivo pari ad € 4.200.000. Il ritardo nel pagamento dei fornitori delle aziende sanitarie, delle aziende ospedaliere e degli I.R.C.C.S. è sceso da 299 giorni, del dicembre 2012, a 204 giorni, del dicembre 2013. Permangono, tuttavia, difficoltà nell’osservare i tetti di spesa farmaceutica”.

E’ quanto emerge dalla relazione del dr. Francesco Lorusso, presidente della Corte dei Conti, sezione di controllo regionale pugliese, illustrata nel corso dell’inaugurazione dell’anno giudiziario 2015.

“Con altre quattro deliberazioni del 21/11/2014, nn. 210, 211, 212 e 213/PRSS, la Sezione si è pronunciata rispettivamente sui seguenti enti del Servizio Sanitario Regionale: l’I.R.C.S.S. “Saverio De Bellis” di Castellana Grotte, l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Foggia”, l’Azienda Ospedaliero-Universitaria “Policlinico-Consorziale” di Bari e l’I.R.C.S.S. “Giovanni Paolo II” di Bari.

Sono state riscontrate le seguenti criticità più ricorrenti:

1) vincoli sulle disponibilità liquide della singola Azienda ospedaliera;
2) non aver osservato il limite di spesa per il lavoro flessibile di cui all’art. 9, 28° co., del D.L. 31/5/2010 n. 78;
3) aver superato il limite di spesa farmaceutica;

4) aver omesso di aggiornare il libro degli inventari;
5) aver omesso di trasmettere alla Sezione di controllo gli atti di conferimento di studi e consulenze di importo superiore ad € 5.000,00;
6) aver acquistato beni e servizi in regime di proroga;
7) stipulato contratti con prezzi non in linea con quelli riferiti dall’Osservatorio dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture;
8) non averraggiunto l’obiettivo di realizzare nel triennio almeno il 10% degli acquisti mediante unioni di acquisto”.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Sanità, Corte Conti: ritardo pagamento fornitori sceso a 204 giorni ultima modifica: 2015-03-09T20:12:52+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi