Cronaca
"Illustrate le metodologie e le applicazioni informatiche e territoriali"

Xylella, Silletti: “Ricerca è a supporto della nostra attività”

“Un incontro positivo – dichiara il Commissario straordinario - per il personale impiegato nelle attività quotidiane"

Di:

Bari, 9 marzo 2015 – Una giornata di formazione dedicata a un centinaio di forestali, questa mattina all’Istituto agronomico di Valenzano (Bari) per conoscere nel dettaglio il batterio della Xylella fastidiosa del Ceppo CoDiRo (Disseccamento rapido degli ulivi).

Lo ha chiesto espressamente il Commissario delegato della Protezione Civile per l’emergenza Xylella e Comandante del Corpo forestale della Puglia, Giuseppe Silletti, al CHIEAM di Bari. Un incontro di approfondimento con gli esperti, ingegneri, tecnici e ricercatori, per presentare ai rappresentanti delle unità di personale del Corpo Forestale, impegnate nel controllo, monitoraggio e nelle attività sanzionatorie, tutte le nozioni e gli strumenti di lavoro. Sono state, difatti, illustrate le metodologie e le applicazioni informatiche e territoriali, utili al monitoraggio sul territorio interessato dal fitopatogeno.

“Un incontro positivo – dichiara il Commissario straordinario – per il personale impiegato nelle attività quotidiane di controllo sul territorio e per l’individuazione dei focolai, tra le priorità del Corpo forestale, perché si fermi l’avanzata del batterio”. “Non solo formazione – ha proseguito – ma anche un momento importante per consolidare lo spirito di collaborazione tra ricerca, istituzioni, Corpo Forestale e cittadini tutti. Uno spirito di unione di forze e d’intenti necessario, più che mai, in questo momento”.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi