Cronaca
Loculi a chi attendeva da anni, lavori di ampliamento generale e modifiche ai cortei funebri

Cimitero Apricena: in atto una vera rivoluzione

Di:

Apricena. Un cimitero riqualificato, con un cantiere per la costruzione di 208 nuovi loculi in partenza e una diversa organizzazione dei cortei funebri. La gestione dei servizi cimiteriali di Apricena sta vivendo una vera e propria rivoluzione. “Per prima cosa – spiega il Sindaco Antonio Potenza – abbiamo finalmente dato dignità alle famiglie di quei nostri Concittadini defunti, anche da dieci anni, che per mancanza di loculi sono stati sepolti in loculi in prestito o requisiti a famiglie che finalmente ne tornano in possesso. Abbiamo sanato del tutto questa situazione con la consegna del primo lotto di loculi, con grande sollievo dei familiari dei defunti”.

“In questi giorni infatti – afferma l’Assessore ai Servizi alla Città Carla Antonacci – stiamo procedendo insieme alle famiglie, sotto la guida degli uffici comunali, al trasferimento delle salme dai loculi in prestito o requisiti a quelli di proprietà. Si tratta di una operazione che, visti già i forti disagi che hanno dovuto subire questi familiari, facciamo a spese del Comune. Siamo felici di aver risolto un problema annoso per la nostra Città. Va ricordato infatti che questa Amministrazione ha ereditato un cimitero senza loculi liberi. In poco tempo abbiamo trovato soluzione ad una questione grave che Apricena si trascinava da anni”.

“Inoltre in questi giorni – sottolinea l’Assessore ai Lavori Pubblici Paolo Dell’Erba – sta già partendo il nuovo cantiere per la realizzazione di altri 208 nuovi loculi per la vendita libera, alla quale hanno avuto accesso persone con i parametri stabiliti dagli uffici comunali. Inoltre in Consiglio Comunale, con delibera n.2 del 18 gennaio 2016, abbiamo approvato il primo passo per ampliare ulteriormente il cimitero, votando una variante al piano regolatore che prevede la realizzazione di circa altri 3.500 loculi sia pubblici che in edicole private. Lavori che daranno occupazione a tanti padri di famiglia di Apricena”.

“Altra importante novità che sta ottenendo l’apprezzamento dei nostri Concittadini – riprende Potenza – riguarda la modifica dei cortei funebri. Su richiesta delle agenzie funebri e in accordo con le parrocchie di Apricena abbiamo avviato una fase sperimentale di sei mesi (dal primo marzo al 31 agosto 2016) che prevede che i percorsi a piedi siano limitati al trasferimento della salma dalla abitazione alla chiesa, luogo dove vengono date le condoglianze ai familiari”, conclude il Primo Cittadino.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi