Regione-Territorio
A cura dei finanzieri

Roma: arresti per ricorsi tributari pilotati e facili sgravi fiscali

Il percorso era noto solo agli addetti ai lavori ed era così rodato da garantire il pieno successo di tutti i ricorsi proposti contro gli atti di accertamento del Fisco, anche dei più improbabili

Di:

Roma. Il percorso era noto solo agli addetti ai lavori ed era così rodato da garantire il pieno successo di tutti i ricorsi proposti contro gli atti di accertamento del Fisco, anche dei più improbabili. Grazie, però, alle rivelazioni di un professionista, vessato dalle pressanti richieste della “cricca”, il muro di omertà ha cominciato lentamente a sgretolarsi e, tassello dopo tassello, è emersa una rete di losche relazioni tra alcuni infedeli giudici tributari, dipendenti, anche in quiescenza, dell’Amministrazione Finanziaria – civile e militare -, avvocati, consulenti e commercialisti, finalizzata a sterilizzare, con ogni mezzo, l’attività di accertamento del Fisco. Le indagini, coordinate da un pool di magistrati della Procura della Repubblica di Roma e condotte dalle Fiamme Gialle della Compagnia di Velletri, hanno, infatti, rivelato come, grazie al pagamento di ingenti somme od alla consegna di regalie di vario genere, numerosi contribuenti riuscissero ad ottenere indebiti sgravi di imposte dagli Uffici dell’Agenzia delle Entrate o ad uscire vittoriosi nei contenziosi promossi davanti alla Commissione Tributaria Regionale e Provinciale di Roma contro gli atti di accertamento conseguenti alle verifiche subite dal Fisco.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Redazione

    FISCO: RICORSI TRIBUTARI PILOTATI, ARRESTI A ROMA

    CODACONS: GRAVE DANNO PER CONTRIBUENTI ROMANI, CI COSTITUIAMO PARTE OFFESA E CHIEDEREMO RISARCIMENTI

    Il Codacons si costituirà parte offesa nell’inchiesta della Procura di Roma che ha portato alla luce una cricca operante nell’ambito dei ricorsi tributari, in grado di pilotare gli esiti dei ricorsi e far ottenere consistenti sgravi di imposte dagli uffici finanziari.

    “Dopo Mafia Capitale, ancora una volta si scopre a Roma una organizzazione criminale che opera a danno dei cittadini – afferma il presidente Carlo Rienzi, candidato a sindaco – Gli illeciti commessi nell’ambito dei ricorsi tributari e degli sgravi fiscali hanno prodotto un danno economico evidente ai contribuenti onesti, centinaia di migliaia di romani che hanno regolarmente pagato i propri debiti con il Fisco o perso ricorsi nelle commissioni tributarie. Per tale motivo e a tutela della collettività – prosegue Rienzi – il Codacons si costituirà parte offesa nell’inchiesta aperta dalla Procura, e chiederà ai responsabili degli illeciti il dovuto risarcimento danni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This