GarganoManfredonia
Scomparsa il 2 gennaio scorso

Casa Sollievo, ‘Un concerto in memoria di Donatella’

Domenica 12 aprile la chitarra di Giovanni Cusenza e il flauto di Nunzia Barbano per ricordare "la perla preziosa" dell'Unità di Anestesia e Rianimazione I


Di:

San Giovanni Rotondo – Domenica 12 aprile alle ore 20.30, nella sala convegni dell’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza, si svolgerà il concerto “In ricordo di Donatella” tenuto dai maestri Giovanni Cusenza (chitarra) e Nunzia Barbano (flauto).

Giovanni Cusenza – oltre ad essere un infermiere dell’Unità di Anestesia e Rianimazione I -, ha studiato chitarra al Conservatorio Umberto Giordano di Foggia, perfezionandosi con il maestro Bruno Battisti D’Amario. Nunzia Barbano si è diplomata con il massimo dei voti prima di proseguire la sua formazione con i maestri Cambursano, Mercelli e Persichilli. Il duo Barbano-Cusenza si è costituito nel 1993 e ha svolto finora un’intensa attività concertistica eseguendo opere originali per flauto e chitarra e numerose trascrizioni tratte dal repertorio cameristico.

Nel concerto di domenica 12 aprile, con ingresso gratuito, eseguiranno brani tratti dal repertorio di Ferdinando Carulli, Mauro Giuliani, Guy Bergeron, Roberto Di Marino, Marino Diego Pujol, Astor Piazzolla.
La storia di Donatella, scomparsa il 2 gennaio scorso, ha commosso tutta l’Italia. Era affetta da una grave malattia rara che l’ha costretta a letto nella sezione C del reparto di Rianimazione I dell’ospedale, attaccata al respiratore e alimentata artificialmente per tutti i sette anni della sua breve vita. Durante la lunga degenza in Ospedale venne adottata dal primario e accudita amorevolmente dalla suora del reparto e da più di 60 tra medici, infermieri, ausiliari e religiosi.

Redazione Stato

Casa Sollievo, ‘Un concerto in memoria di Donatella’ ultima modifica: 2015-04-09T12:09:57+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi