GarganoManfredonia
Ulteriore impegno di spesa di quasi 3 milioni di euro

Riqualificazione OSS, Sasso: con scorrimento formiamo tutti gli operatori

In totale saranno riqualificati oltre 3000 operatori socio sanitari distribuiti su 170 progetti formativi


Di:

Roma – Grazie ad un ulteriore impegno di spesa di quasi 3 milioni di euro ed al relativo scorrimento della graduatoria, il Servizio Formazione Professionale della Regione Puglia ha ammesso alla formazione i restanti 672 lavoratori che, nell’ambito dell’Avviso 1/2014 “Riqualificazione Operatori Socio Sanitari”, non avevano potuto approfittare della stessa opportunità per via delle risorse limitate.

“Oggi comunichiamo una buona notizia – ha detto l’assessore alla Formazione e al Diritto allo Studio, Alba Sasso – Grazie allo scorrimento relativo al bando per la riqualificazione degli Operatori dell’ambito socio-sanitario, procederemo alla formazione di tutti i restanti 672 lavoratori che erano rimasti fuori dall’elenco, esaurendo l’intera graduatoria su tutto il territorio regionale, nessuna provincia esclusa. Data la particolare delicatezza della figura dell’OSS, con questo provvedimento garantiamo a tutto il personale ausiliario già operativo di riqualificarsi, migliorando la qualità delle prestazioni e di conseguenza dell’intero servizio sanitario pugliese. Siamo convinti che, anche in materia di servizio pubblico, esattamente come abbiamo fatto per il sistema d’impresa con i bandi per la formazione continua, la riqualificazione sia sinonimo di innovazione, competitività, attrattività e, soprattutto, qualità”.

Con atto del Dirigente del Servizio Formazione Professionale n. 355 dell’8 aprile 2015, la Regione Puglia ha approvato lo scorrimento della graduatoria relativa all’Avviso 1/2014 “Riqualificazione Operatori Socio Sanitari” ammettendo alla formazione i 672 lavoratori esclusi per esaurimento delle risorse e impegnando, contestualmente, ulteriori 2,9 milioni di euro a valere sulle risorse comunitarie del P.O. Puglia FSE 2007-2013. Tra i circa 2360 lavoratori per cui la formazione è già iniziata e i 672 dello scorrimento, in totale saranno riqualificati oltre 3000 operatori socio sanitari distribuiti su 170 progetti formativi. Il totale delle risorse, tra il primo impegno di circa 10,3 milioni e quello odierno di 2,9 milioni, è di circa 13,2 milioni di euro.

Redazione Stato

Riqualificazione OSS, Sasso: con scorrimento formiamo tutti gli operatori ultima modifica: 2015-04-09T00:16:15+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • giovanni

    Cosa è la politica. ….anziché punire i ritardi dell’ asl foggia sulla mancanza in pianta organica degli OSS …..visto che è una figura Nata nel 2001 dove tutte le aziende erano obbligate a metterle in pianta organica …..Nata per far risparmiare alle aziende sanitarie …cosa che poco interessa all asl fg ….il tempo mi sa che l hanno tutto devoluto a creare questa srl detta sanità service dove il padrone è l asl ma chi assumere lo decidono loro senza dar conto a nessuno compreso gli oss….. !!!!!!! Ma ci rendiamo conto il paradosso ….non hanno gli oss in pianta organica però li assumono tramite sanità service ……dal 2001 al 2015 cioè QUATTORDICI ANNI DI ARRETRATEZZA….. non avere gli oss in pianta organica è veramente assurdo. …E POI si complimentano anche con i manager delle asl ….ma perché se sono Arretrati …anzi spigliati a creare la sanità service…..È Stata la prima l asl fg mentre sul resto è l ultima …..fuggiamo da fogg…che è meglio. ………


  • la tosa vincenzo

    Mi scusi dott.ssa ALBA SASSO come scorrimento di graduatoria cosa intende?
    Quelli nn chiamati,oppure Quei ausiliari chiamati ma nn poteto parteciparvi o x la distanza o x orari incompatibili a quelli di lavoro?


  • manfredoniano

    Figura “politica”, svolge alcune mansioni di base di assistenza (ma nella pratica li vedrete addirittura inserire un catetere vescicale), costa di meno alle ASL. In realtà tolgono il lavoro agli infermieri!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi