SportStato news
Così il tecnico in conferenza stampa pre Milan-Juve: «Un match che vale un altro pezzo di scudetto, ma finchè non c’è la matematica non si è vinto niente»

Allegri: «Scudetto ancora da vincere»

"Nel calcio non c’è niente di scritto – prosegue Allegri – il Napoli e la Roma, così come noi, stanno facendo un grande girone di ritorno e non molleranno una virgola"

Di:

Roma. «C’è ancora molto da fare, lo Scudetto è ancora da vincere, sebbene sia una settimana che sento dire che lo abbiamo conquistato». Mette l’accento su questo tema, tanto per sgomberare il campo da equivoci, Mister Allegri. E non è un caso che lo faccia all’inizio della conferenza stampa, e che lo faccia sottolineando con un tono di voce deciso le sue parole. Il messaggio è: restare concentrati e tornare da San Siro con una vittoria. «La matematica dice che non abbiamo vinto nulla – prosegue – domani certamente ci giochiamo un bel pezzo di Scudetto, dato che poi mancherebbero sei partite, di cui solo due in trasferta. Il vantaggio potrebbe creare un calo di tensione, ma non lo creerà: i ragazzi sono persone responsabili, conoscono l’importanza della partita di domani e le sue insidie». A proposito di insidie: «Le differenze di valori domani si azzerano. Il Milan, che è una buona squadra, ha fatto bene contro la Fiorentina, nel derby contro l’Inter. Oltre alla Coppa Italia ha un obiettivo di campionato da centrare, quello della qualificazione in Europa League. Inoltre dovrà scatenare sul campo le energie nervose che avrà dopo una settimana di ritiro».

«Nel calcio non c’è niente di scritto – prosegue Allegri – il Napoli e la Roma, così come noi, stanno facendo un grande girone di ritorno e non molleranno una virgola. Il nostro unico obiettivo è arrivare primi a metà maggio: altrimenti un filotto come quello che abbiamo messo a segno non sarà servito a niente». Due anticipazioni sulla squadra che giocherà domani a San Siro: «Dybala non prende parte alla trasferta. Ricomincerà ad allenarsi con la squadra da mercoledì, sta abbastanza bene ma in questo momento non voglio rischiarlo, dato che è il primo infortunio della sua carriera. Rugani molto probabilmente giocherà: sta facendo esperienza e conseguentemente è cresciuto molto».

Fonte: www.juventus.com



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This