Foggia
"Ho appreso con sconforto dell’operazione"

Arresti dipendenti comunali, Miranda ringrazia inquirenti (foto)

"Sono particolarmente grato alle Forze dell’Ordine e alla Procura della Repubblica di Foggia"

Di:

Foggia. ”Da cittadino foggiano e da Presidente del Consiglio comunale ho appreso con sconforto dell’operazione che ha portato all’arresto di alcuni dipendenti e di un dirigente del Comune di Foggia. Le indagini dell’Arma dei Carabinieri, guidata dal comandante provinciale Colonnello Basilicata, e coordinate in maniera impeccabile dalla Procura della Repubblica di Foggia, che si conferma una delle migliori d’Italia, dimostrano che non ci sono palazzi intoccabili e che questi comportamenti sono purtroppo largamente diffusi. Questa operazione delle Forze dell’Ordine, inoltre, riafferma con forza il principio di legalità, che deve accompagnare i comportamenti di ogni cittadino, a maggior ragione se si tratta di dipendenti pubblici. Spiace constatare che il lavoro nell’Ente Pubblico anziché essere considerato un servizio alla comunità, da svolgere con serietà, onestà e decoro, viene usato per coprire disinvoltamente comportamenti illegali che offendono tutti i cittadini onesti. Sono particolarmente grato alle Forze dell’Ordine e alla Procura della Repubblica di Foggia per una operazione che tutela l’Ente pubblico e, soprattutto, le persone oneste, in particolare i tanti dipendenti che onestamente lavorano nella casa di tutti i foggiani”. (Nota stampa del Presidente Luigi Miranda, Foggia 09.05.2016)

FOTOGALLERY VINCENZO MAIZZI

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi