FoggiaManfredonia
Indagine della Procura della Repubblica sull’assenteismo di alcuni dipendenti del settore Attività Economiche del Comune di Foggia

Assenteismo al Comune di Foggia: 13 agli arresti domiciliari (VIDEO)

“La giustizia farà il suo corso – affermano D’Alberto e La Vecchia – e accertati in via definitiva i fatti si arrivi poi a punire i responsabili"

Di:


In merito all’indagine della Procura della Repubblica sull’assenteismo di alcuni dipendenti del settore Attività Economiche del Comune di Foggia, le categorie del pubblico impiego della Cgil regionale e provinciale “condannano fermamente ogni comportamento che non sia quello dettato dal rispetto delle regole”. Per Biagio D’Alberto e Mario La Vecchia, rispettivamente segretari generali della Fp Puglia e della Fp Foggia, “fatti come quelli che hanno portato all’arresto di tredici persone oltre a misure interdittive per altri dipendenti, sono gravissime perché gettano discredito su quanti operano all’interno degli uffici pubblici con onestà e sacrificio, anche fronte dei tagli ai settori pubblici e del blocco dei rinnovi contrattuali che si protraggono da anni. Il tutto si somma al danno erariale e a quello che ricade sui cittadini-utenti in termini di qualità del servizio”.

“La giustizia farà il suo corso – affermano D’Alberto e La Vecchia – e accertati in via definitiva i fatti si arrivi poi a punire i responsabili, anche fino al massimo della sanzione con il licenziamento, lì dove sussista il caso. Come Fp Cgil lottiamo perché il settore pubblico rappresenti garanzia di certezza e qualità dei servizi per i cittadini, e affinché chi opera all’interno degli uffici sia messo nelle condizioni di svolgere al meglio il proprio lavoro. Ragion per cui valuteremo se ammissibile la nostra costituzione come parte civile in un eventuale procedimento giudiziario”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This