GarganoManfredonia
Sentenza n.959/2017

Sentenza TAR “Vietate proroghe per concessioni balneari lo dice l’Eu”

Le proroghe dunque sono "impossibili perchè contrastano con le direttive europee"

Di:

Milano. ”Le attività che dovranno essere svolte dal concessionario sono dunque plurime e riguardano l’attività di ristorazione, la gestione di impianti sportivi (le due piscine) e la gestione dello stabilimento balneare, attività, quest’ultima, che consta di prestazioni già ricomprese nelle prime due (come l’attività di assistenza ai bagnanti, richiamata dalla stessa ricorrente): ciò giustifica che il requisito di esperienza non sia limitato esclusivamente a quest’ultima attività”. Con sentenza n.959/2017, il TAR per la Lombardia ha respinto il ricorso di una società contro il Comune di Como, e nei confronti di una s.p.a. e una srl, relativo ad “una controversia in tema di concessioni demaniali per spiagge e stabilimenti balneari”.

Le proroghe dunque sono “impossibili perchè contrastano con le direttive europee. Devono essere fatte le gare pubbliche e il decreto legge enti locali 113/16 va disapplicato in quanto contrario alla disciplina Ue sulla concorrenza”. “Ogni rinnovo automatico delle autorizzazioni in corso, peraltro senza un termine certo, sono illegittime”

Lo stabilisce una nuova sentenza del Tar Milano dirimendo una controversia in tema di concessioni demaniali per spiagge e stabilimenti balneari che con la sentenza 959/17 ha dato una visione chiara dello scenario. Come affermato dalla Corte di Giustizia «una normativa nazionale, come quella di cui ai procedimenti principali, che prevede una proroga ex lege della data di scadenza delle autorizzazioni equivale a un loro rinnovo automatico, che è escluso dai termini stessi dell’articolo 12, paragrafo 2, della direttiva 2006/123. Inoltre, la proroga automatica di autorizzazioni relative allo sfruttamento economico del demanio marittimo e lacuale non consente di organizzare una procedura di selezione come descritta al punto 49 della presente sentenza».”

SENTENZA INTEGRALE



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi