17 settembre 2014 - Aggiornato alle

Stato Quotidiano

Loculi, assegnatari inadempienti, rischio estumulazione salme

Loculi, assegnatari inadempienti, rischio estumulazione salme
09 giugno
15:39 2013
condividi

Esterno loculi cimitero (st - archivio)

Manfredonia – ANCHE la morte ha un suo costo: con recente delibera comunale, e come prassi, il Comune di Manfredonia ha stabilito di procedere al recupero dei canoni di concessione non ancora versati da parte di assegnatari di loculi del cimitero comunale, accogliendo al contempo le richieste presentate da altri privati “intese ad ottenere la dilazione del pagamento del canone di concessione dei loculi attribuiti nelle Tombe “D” ed “E” della zona di ampliamento cimiteriale (…) prendendo atto, altresì, dell’avvenuto versamento, da parte di tre di essi, dell’intero corrispettivo dovuto”.

Autorizzazione per gli interessati a corrispondere le somme dovute nel numero di rate e con gli importi a fianco di ognuno indicati e, comunque, per un periodo massimo di 18 (diciotto) mesi, dando atto che l’obbligo di pagamento sarà con scadenza mensile e che, in caso di mancato versamento di tre rate consecutive, si procederà al recupero forzato delle somme rimanenti; i versamenti dovranno essere effettuati a mezzo c.c.p. intestato alla Gestione Tributi Spa o con pagamento contante agli sportelli di via A. Mura, 66/A-F.

Come detto, nella delibera è stato disposto di attivare le procedure di legge per la riscossione coattiva delle somme dovute dai restanti soggetti che, invece, “non hanno provveduto né al pagamento, entro il termine previsto, del canone di concessione dei loculi utilizzati per la sepoltura dei propri parenti ovvero del saldo residuo, né a presentare motivata richiesta di pagamento in forma dilazionata dello stesso canone”.

Nei casi di mancata osservanza degli obblighi di pagamento, l’Amministrazione procederà alla revoca dell’autorizzazione all’uso delle relative sepolture, con conseguente estumulazione delle salme ed inumazione delle stesse, previo avviso agli interessati, nel campo comune.

Nella delibera si parla di 24 assegnatari inadempienti nel pagamento del canone di concessione: in parte o totalmente. 12 assegnatari avevano dato riscontro alla nota del Comune, in particolare, tre di essi hanno completato il pagamento del canone di concessione dovuto mentre gli altri nove hanno presentato richieste di rateizzazione, trattandosi, in maggior parte, di anziani titolari di pensioni minime o di reversibilità tali da non consentire loro di far fronte ai versamenti in un’unica soluzione. Da qui l’Ente, in via del tutto eccezionale, tenuto conto delle condizioni economiche opportunamente documentate dai richiedenti, ha accolto le relative istanze di rateizzazione, fissata per un periodo non superiore a 18 (diciotto) mesi, dando atto che l’obbligo di pagamento sarà con scadenza mensile e che, in caso di mancato versamento di tre rate consecutive, si procederà al recupero forzato delle somme rimanenti.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Tags
Vota questo articolo  

Articoli correlati

6 Commenti

  1. Franco
    Franco giugno 10, 07:22

    Non volete pagare anche da morti? La soluzione c’è e si chiama cremazione. Fregate tutti: Comune e, soprattutto, confraternite.

  2. giovanni
    giovanni giugno 10, 07:38

    Salvo ,poi,spendere fior di soldi per la grande pagliacciata dei fiori!E meno male ch’è finita la vecchia usanza delle lampade occasionali,vero pericolo per l’incolumità dei visitatori.A parte ciò,c’è gente che in questi giorni,pur dicendo di non poter mettere nulla a tavola,per la 1^ Comunione dei figli,stanno spendendo,per pranzi ,vestiti e bomboniere….un bel poco di soldi e tutto ciò,alla faccia della crisi:

  3. Muammar
    Muammar giugno 10, 09:57

    ma veramente voi credete alla crisi?
    a manfredonia si mangia si beve e l’amore si fa.

    2-3 macchine per famiglie, telefonini, pay tv, ombrelloni a 350 E al mese, pizzerie piene, coktel a 5 E, vestiti di marca, ed altro.

    altro che crisi

  4. Franco
    Franco giugno 10, 10:19

    Stato dovrebbe fare un’inchiesta per capire da dove vengono tutti soldi come dice Muammar. Io la crisi la sento sul serio e alla comunione di mio figlio eravamo in 8 adulti a pranzo e senza bomboniere. Vogliamo parlare dei 100 € al fotografo ufficiale?…

  5. Redazione
    Redazione Autore giugno 10, 10:23

    Continueremo nel nostro lavoro di informazione e ricerca, grazie Franco e a tutti; buona giornata; Red.Stato

  6. paolo
    paolo giugno 10, 11:14

    Si infatti ho visto———————– (MODERAZIONE) . Che schifo

Scrivi un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi richiesti sono evidenziati *

Angolo del Cittadino