Foggia
"Sarebbe inaccettabile pensare che in questo Paese distorto solo chi è vicino ai partiti riesca sempre a lavorare"

Assunzione moglie consigliere Cera, M5S “Fare chiarezza”

"Siamo certi dunque che il consigliere Cera potrà chiarire al più presto questa vicenda"

Di:

Foggia. ”Assunzione della moglie del consigliere Cera nei centri Padre Pio. M5S: “Auspichiamo chiarimenti sulla vicenda””: così in una nota gli otto consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle.

“Apprendiamo da notizie di stampa che i colleghi di partito del consigliere regionale Napoleone Cera hanno denunciato l’assunzione della moglie dello stesso nei Centri Padre Pio, finanziati con risorse pubbliche regionali. Sempre secondo i colleghi di partito nello stesso centro sarebbe stata assunta anche la cognata del consigliere. Non mettiamo in dubbio che anche i parenti dei consiglieri regionali abbiano il diritto di lavorare, ma con la disoccupazione che c’è in giro, è quantomeno singolare che diversi componenti della famiglia Cera riescano a sostenersi grazie ad incarichi pubblici o grazie ad enti che percepiscono fondi pubblici.

Sarebbe inaccettabile pensare che in questo Paese distorto solo chi è vicino ai partiti riesca sempre a lavorare. Siamo certi dunque che il consigliere Cera potrà chiarire al più presto questa vicenda. Lo dobbiamo – concludono – ai tanti giovani che cercano un impiego puntando solo sul loro curriculum, costretti molto spesso a fuggire all’estero per trovare un lavoro dignitoso”.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • Mov 5 stelle IPOCRITI !

    Sinceramente non comprendo. Ma spiegatemi perche’ la moglie di un politico o la cognata o altri suoi parenti non dovrebbero aver diritto a lavorare? Ma che razza di storia e’ questa?! Quanta ipocrisia da parte del movimento 5 stelle. La cognata di Cera in particolare fa l’infermiera. Per cui, dove cavolo avreste voluto che trovasse lavoro se non in qualche struttura sanitaria?!


  • Michelantonio

    Questo fenomeno delle raccomandazioni è sempre esistito, soltanto che ultimamente, con questa crisi di lavoro, si è concentrato sul nucleo familiare stretto del Politico di turno, che possiede un certo potere.
    Se si indaga con attenzione, vi sono interi ceppi familiari, tra cui anche compari, impiegati in cooperative private, che gestiscono servizi pubblici con finanziamenti pubblici.
    Tutto ciò è stato possibile, quando si è scelto di PRIVATIZZARE certi servizi pubblici, per un miglior funzionamento.


  • Il bufalaro delle foce del candelare

    i parenti e la clientela dei politici al potere lavorano sempre..sempre..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi