Foggia
Nota di Franco Cuttano, presidente del Comitato Pro IRIIP

IRIIP/Campi Diomedei – L’impegno di Emiliano

"Solo il tradito ex Sindaco Gianni Mongelli dimostrò di avere cuore per la Cultura storica e di saper ascoltare"

Di:

Foggia. Il Comitato Pro IRIIP legge compiaciuto la notizia di pochi giorni fa sul governatore della Regione Puglia Dott. Michele Emiliano impegnato ad illustrare, agli amministratori di Foggia, i 19 articoli del suo Disegno di Legge tesi a promuovere e garantire quel diritto di partecipazione dovuto ai cittadini, ai gruppi, ai comitati, alle associazioni etc.

Un diritto sempre ipocritamente sostenuto da quasi tutti i candidati in fase di competizione elettorale e quasi sempre dimenticato appena eletti.

Come riescono a negare i diritti di partecipazione ai soggetti portatori d’interesse?

Semplice! Con i soliti comportamenti:
– tanta cordialità nell’accettare, a voce, la richiesta d’incontro rispondendo: “va bene, ora però sono molto impegnato su un’altra urgente questione, appena posso c’incontriamo per discutere”.
Se invece la richiesta é di tipo formale con tanto di protocollo e data di consegna, quasi sempre viene trascurata ed occorre un sollecito via Pec per avere qualche speranza di risposta.

Di sicuro, se l’argomento é scomodo per loro (Assessori, Sindaco, Presidente Provincia, Governatore), le risposte arriveranno formalmente sempre gentili con motivazioni di ogni genere, a volte anche assurde e fuori dalla legge, in cui si può anche leggere il COME, il DOVE ma mai il QUANDO. Ed un amministratore che nelle sue dovute risposte non definisce il “QUANDO” é un burlone portato a prendere in giro la Comunità. Il Comitato Pro IRIIP che si batte per la salvaguardia dell’esclusivo “Regio Deposito Cavalli Stalloni di Foggia” e del suo annesso “Parco equestre Pila e Croce” contro la fagocità dell’Università di Foggia e contro l’indolenza e l’arrivismo di alcuni amministratori e dirigenti-capò che hanno il potere di decidere, ha sempre presentato (inutilmente) formali richieste d’incontro e sempre, ma proprio sempre, è stato vittima di questa ipocrisia dei signori “senza-Quando”. E’ stato così dai tempi dell’ex sindaco Ciliberti ad oggi.

Solo il tradito ex Sindaco Gianni Mongelli dimostrò di avere cuore per la Cultura storica e di saper ascoltare. E’ da quando l’IRIIP fu in gran parte occupato e violentato dall’Università di Foggia (è in corso un ricorso al TAR da parte del Comitato su questo presunto abuso accademico) che si va avanti così ma ora i componenti del Comitato Pro IRIIP sono ben vaccinati e per loro é facile riconoscere i “senza-Quando”. Questi ultimi si riconoscono quando chiedono di produrre istanza formale per incontrali (ovviamente per i loro amici la prassi é diversa: telefonata e data certa). E’ utile far sapere che il governatore Michele Emiliano (più volte sollecitato per vie brevi e via “pec”) si é impegnato d’incontrare il Comitato dopo le vacanze, ossia a Settembre. Pur scottato dal passato il Comitato vuole credere a questo Governatore che dimostra, con il suo coraggioso succitato DDL sulla democrazia partecipata, di non appartenere a quella categoria dei “senza-Quando”.

Il Comitato é quasi certo che a Settembre (quando i pregiati stalloni dell’Istituto saranno già tutti ritornati dalla loro vitale missione) incontrerà con spirito costruttivo il presidente Michele Emiliano proprio all’IRIIP (sul luogo del “delitto”) per evitare il peggio e rilanciare lo storico ed esclusivo Istituto ippico che tanto benessere, sviluppo e lavoro può dare non solo alla Daunia.
Si perchè l’IRIIP, con la sua eccellente struttura, il museo delle carrozze, le perfette e piene scuderie ed il suo Parco equestre attrezzato, potrebbe facilmente divenire l’ATENEO meridionale dell’ippica dove grandi Maestri potrebbero formare giovani provenienti da tutt’italia per qualificarsi e trovare lavoro negli innumerevoli settori in cui il cavallo viene utilizzato.

Si coglie l’occasione di ringraziare vivamente il quotato critico d’Arte Prof. Vittorio Sgarbi che visitando quel che rimane del “Regio Deposito Cavalli Stalloni di Foggia” ha spntaneamente detto: ” E’ una meraviglia, la cosa più bella che ha Foggia”e inoltre, proprio come disse infastidito nella sua visita del 19 febbraio 2009 il paesaggista Arch. Massimo Bottini (ex Presidente Naz. di “Italia Nostra”): “Ma che c’entra, che ci fa nell’IRIIP l’Università?”.

Da quella visita, anche Sgarbi convinto Pro IRIIP impegnato come il Comitato.

Foggia, 09.08.2016 – Franco Cuttano (Presidente del Comitato Pro IRIIP)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati