GarganoManfredonia
Fatti avvenuti nei pressi della stazione ferroviaria

Agguato a San Marco in Lamis: 4 morti

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri del Comando Provinciale di Foggia


Di:

Foggia. AGGUATO in mattinata sulla Strada provinciale 72 nei pressi della stazione ferroviaria di San Marco in Lamis: 3 persone sono state uccise in seguito all’esplosione di numerosi colpi di arma da fuoco, mentre una quarta è deceduta in seguito alle ferite riportate.

“Sul posto sono intervenuti i Carabinieri del Comando Provinciale di Foggia”.

Come riporta l’Ansa, “Le quattro vittime, a quanto si è appreso, erano tutte a bordo di una Wolkswagen che sembra sia stata affiancata da un’altra vettura sulla quale c’era il commando – composto da 4-5 persone – che ha fatto fuoco”.

Nota della consigliera del M5S Rosa Barone, presidente della Commissione regionale per il contrasto della criminalità organizzata. “”Un urlo di disperazione si alza da questa terra abbandonata e disgraziata. La provincia di Foggia necessita della DIA e della DDA. Non c’è piú tempo. Auguro buon lavoro alle forze dell’ordine e agli inquirenti perché possano far luce al piú presto sugli autori di questi efferati delitti”.

Strage Gargano. Mongiello: “Cruento atto di affermazione di potere. Mi auguro che mandanti ed esecutori siano presto individuati. Difendiamo la no-stra terra”. ”Una strage mafiosa. Feroce e organizzata. Il cruento atto di affermazione del potere di cui, al momento e mi auguro non per molto, s’ignorano i mandanti e gli esecutori, ma non le motivazioni: controllare una porzione del territorio garganico per garantirsi il dominio di traffici illeciti.

Questo è l’anti Stato mafioso che lo Stato legale ha combattutto e deve continuamente combattere, con la consapevolezza di aver già vinto più d’una sfida, di aver arrestato più di un boss tra quelli che governano i feroci clan del Gargano e più di un sicario tra quelli che hanno insanguinato le città, le strade e perfino i boschi e le spiagge garganiche.

Quei luoghi sono i nostri, dei cittadini onesti e rispettosi della legge, e non dobbiamo con-sentire a spacciatori ed estorsori di sottrarceli. Dobbiamo avere fiducia nello Stato e nei suoi apparati, dobbiamo avere il coraggio di denunciare chi soffoca le imprese con il pizzo e l’usura e chi uccide vendendo droga e sparando. E non può consolarci pensare che si stiano ammazzando tra loro. Al contrario, tanta ferocia necessita di ancor più coraggio da parte di tutti per difendere la nostra terra dalla barbarie in cui vorrebbero farla precipitare”.

Lo dichiara l’on. Colomba Mongiello, componente della Direzione nazionale del Partito Democratico.

Ferisce la moglie e si impicca

(ph: repubblica.it – immagine d’archivio)

Agguato a San Marco in Lamis: 4 morti ultima modifica: 2017-08-09T11:29:00+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi