Manfredonia
5 Stelle contestano il provvedimento "Prima realizzano e poi chiedono a noi di fare un atto di indirizzo per andare a sanare"

Comune Manfredonia, passa in Consiglio “Variante non sostanziale a piano lottizzazione CA5”

Assessore Ognissanti "Noi oggi con questa proposta non saniamo assolutamente niente"


Di:

Manfredonia. Il Consiglio comunale di Manfredonia ha approvato la variante non sostanziale al piano di lottizzazione del comparto CA5 del vigente PRG, presentata dalla soc. “AT&T srl”, redatta dall’arch. Domenico Azzarone.

Come riportato nell’atto del Comune “l’approvazione della variante al P.L. si limita a soli aspetti urbanistici e fa salve le valutazioni che nel merito potranno fare gli uffici coinvolti per il rilascio del Permesso di Costruire delle opere di urbanizzazione primaria” (..) “le norme disciplinanti gli interventi proposti in variante non possono derogare i limiti e le previsioni
delle vigenti normative tecniche-urbanistiche e/o il PRG
“.

L’ATTO INTEGRALE

Con la delibera, è stata approvata la proposta relativa:
– alla cessione di porzione dei suoli costituenti i lotti B13, B16, B17, di proprietà della soc. “AT &T”, della consistenza complessiva di mq. 30 (…)
– a titolo di permuta, con i suoli della consistenza complessiva di mq.30, di proprietà comunale.

E’ stato da qui approvato lo schema di atto di permuta allegato. “L’Autorità Competente ha concluso la prescritta procedura di verifica di assoggettabilità a VAS della variante al piano di lottizzazione del comparto CA5, escludendo la stessa dalla procedura di VAS”.

Il dibattito
Assessore Matteo Ognissanti. ”Per dare il senso di cosa si tratta, è una compensazione, o meglio un atto di permuta tra aree fabbricabili, aree pubbliche, ed aree private. C’è una cessione di aree comunali a privati e viceversa cessione di aree private all’Ente Comune. (..) si tratta di particelle con una consistenza di 30 metri quadrati, che rapportati all’intero Piano di Lottizzazione del comparto CA5 parliamo in misura di 30 centimetri. È una variante che non determina deprezzamento della cosa pubblica, non inficia gli atti comunque approvati con il Piano di Lottizzazione del comparto CA5 e determina un lieve riassetto delle aree pubbliche, come da specchietto che avete trovato sulla delibera”.

L'ASSESSORE COMUNALE MATTEO OGNISSANTI (PH SAVERIO DE NITTIS)

L’ASSESSORE COMUNALE MATTEO OGNISSANTI (PH SAVERIO DE NITTIS)

Consigliere Massimiliano Ritucci (M5S). “Quello che contestiamo noi di questo provvedimento è il metodo con cui viene fatto. Praticamente lo leggo in maniera differente da come è stato rapportato dall’assessore. E cioè dei privati che hanno realizzato tre lotti all’interno di un comparto hanno presentato dei progetti, hanno avuto un inizio lavori sulla base di quei progetti e oggi hanno realizzato quelle opere non conformi al progetto presentato e approvato dal Comune (..) e oggi si viene a chiedere di fare questo tipo di compensazione tra aree private e aree pubbliche. È vero che non è rilevante, perché parliamo di pochi metri. Però è anche vero che non possiamo permettere una cosa del genere. Perché secondo me andremmo a creare dei precedenti gravi (…) Ritengo che noi oggi approvando questo provvedimento stiamo (..) approvando una sanatoria”.

Massimiliano Ritucci, Consigliere comunale Movimento 5 Stelle di Manfredonia

Massimiliano Ritucci, Consigliere comunale Movimento 5 Stelle di Manfredonia

Assessore Matteo Ognissanti “Consigliere Ritucci, io veramente rimango basito dal suo intervento. Cioè lei di questa proposta di delibera non ha capito assolutamente nulla. E mi dispiace, perché lei fa parte di quella Commissione che l’ha preso in carico e ha valutato la proposta. Noi oggi con questa proposta non saniamo assolutamente niente. (..) c’è una proposta arrivata da un privato di compensazione. (…) Nella delibera è scritto in modo specifico quali sono state le cose modificate rispetto al permesso di costruire. Ma è ovvio. (..) diamo atto di indirizzo al dirigente di fare l’atto di permuta successivo. Ma è ovvio che per fare un atto di permuta, qualora ci sono dei lavori già fatti e dei lavori non conformi, hanno un altro procedimento. Oggi quello che si chiede è una compensazione di 30 metri quadrati, un muretto di 30 centimetri. (….) Se c’è difformità, gli uffici competenti svolgeranno i loro compiti”.

Consigliere Ritucci “Assessore, io non posso accettare che lei dica che io non ho capito niente, perché a questo punto qua le devo dire che forse è lei che non ha capito niente di quello che ci sta proponendo. Perché in realtà quando lei parla di compensazione… innanzitutto questo provvedimento prima di arrivare in Consiglio Comunale, io le chiedo, i tecnici hanno fatto un sopralluogo? Sono andati lì a verificare qual è la situazione? Se era fattibile, se non era fattibile questa cosa. Io penso di sì. Io penso che sono andati e hanno visto che le opere già sono state realizzate. Quando lei parla di compensazione, che cosa andiamo a compensare? (..) effettivamente parliamo di 35 metri quadri, di 30 metri quadri, (..) ma poteva essere anche un metro soltanto. Io contesto il metodo. (…) prima realizzano e poi chiedono a noi di fare un atto di indirizzo per andare a sanare, io la chiamo sanare, questa situazione. Per quanto mi riguarda questo provvedimento non dovrebbe passare. Quindi io anticipo il nostro voto che non è favorevole”.

Il capogruppo di Forza Italia Manfredonia, Cristiano Romani

Il capogruppo di Forza Italia Manfredonia, Cristiano Romani

Consigliere Cristiano Romani (capogruppo consiliare FI). “Io continuo a scioccare il consigliere Damiano D’Ambrosio, perché a furia di dire sì probabilmente… (…) a mio sommesso avviso questo non costituisce poi un precedente per cui in altre occasioni ritornando in aula dobbiamo per forza votare. È normale che se le cose iniziano ad essere macroscopiche, grandi, inizieranno ad assumere una valenza di impatto fortemente sull’ambiente (..) anche perché i comparti, te lo dice una persona che da candidato Sindaco ha preso pochissimi voti e dovrebbe avere anche un astio elettorale, vanno aiutati. Vanno aiutati perché insomma la situazione è catastrofica. Purtroppo lì quella mancanza di progettualità che ho sempre detto e che però quando viene raccontato dall’Amministrazione… (..) sappiamo il caso delle polizze come è andato a finire e che cosa stiamo passando. Sappiamo il problema che lo scomputo metrico, lo stato avanzamento dei lavori non produrrà l’incasso delle polizze perché ogni impresa nei consorzi ha aperto…”. “(..) il voto di Forza Italia, che annuncio è favorevole, è confortato innanzitutto dal confronto avuto con l’assessore, che per qualcuno potrebbe essere di certo non la bibbia, però mi fido anche del collega. Sempre però facendo l’accento sul metodo, che non è quello. Però una cosa del genere è avvenuta già sui CB3 quando abbiamo dovuto aiutare le urbanizzazioni e collegare la città. Diversamente se ci fossimo messi di traverso probabilmente rimaneva un quartiere staccato dalla città e abbiamo fatto una forzatura”.

Damiano D'Ambrosio, capogruppo PD Comune Manfredonia

Damiano D’Ambrosio, capogruppo PD Comune Manfredonia

Consigliere Damiano D’Ambrosio (capogruppo consiliare PD). “Mentre c’era la discussione guardavo il parere emesso dalla Commissione, che in effetti riporta ad un certo punto: «Sebbene tardiva, è giunta ad opera già ultimata, anche prendendo atto del parere favorevole del dirigente del Settore». Certo che qui non è che si discute la quantità, che non è assolutamente esagerata. Qui si discute anche del merito delle questioni e del metodo. Se fosse così come l’ha dichiarato il consigliere Ritucci, certo non sarebbe una cosa buona. È una cosa assolutamente imbarazzante. Però abbiamo notato anche da parte della Presidente della Commissione la buona volontà ad approvare il provvedimento, perché ha riconosciuto tuttavia la bontà dell’opera stessa e la non eccessiva operazione invasiva. Confortati comunque dalla relazione e dalla controdeduzione dell’assessore Ognissanti, annunciamo il voto favorevole a nome del gruppo del Partito Democratico”.

redazione stato quotidiano.it – riproduzione riservata

Comune Manfredonia, passa in Consiglio “Variante non sostanziale a piano lottizzazione CA5” ultima modifica: 2017-08-09T09:36:22+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • svolta

    Questo provvedimento fa seguito a tanti altri simili e/o anche diversamente chiamati (se chiamati) provvedimenti che andavano a modificare quanto regolarmente approvato non solo a/da Manfredonia. Tutte le lottizzazioni realizzate sono a quanto mi risulta sono difformi dai progetti ed è forse questo il motivo per cui non si completano le opere di urbanizzazione… tra l’altro, tempo addietro fu fatto un corposo lavoro di rilevazione e messo in visione, per l’espressione di pareri legali, ad un noto avv.to di Bari….. pagato profumatamente a più riprese…. la sua consulenza agli atti pratici non ha risolto nulla in quanto le predette lottizzazioni stanno sempre nello stesso modo…… quando si dice gli amici…. o amici degli amici…..


  • cip e ciop

    AT e T ……..SCIALE DELLE RONDINELLE?????


  • Benjamin

    Il “poderoso” assessore Ognissanti ha perso un’occasione per evitare una figuraccia, dimostrando, urbi et orbi, di NON AVER CAPITO UNA CIPPA.
    Lui e non Ritucci,
    Egli, invece di “andare come l’asino alla lira”, avrebbe dovuto consultarsi meglio con i suoi collaboratori e con la Commissione che tira in ballo.
    Anche il capogruppo PD, il “poderoso anch’egli” D’Ambrosio, nel suo intervento, dà ragione a Ritucci e non all’assessore.
    RILEGGETELO…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi