Capitanata
"Riguardo alla richiesta di riperimetrazione essa resta tale, nella misura in cui non ci dovesse essere futuro per il Consorzio e SIA"

Questione TARI, polemiche. Ma non ancora alcuna soluzione.

Dopo gli interventi su Fb del consigliere Annese, la replica da parte dell'Amministrazione di Orta Nova


Di:

Orta Nova. Continua il confronto/scontro tra Amministrazione Comunale e forze di opposizione sulla questione rifiuti.

Dopo gli interventi su Facebook del consigliere Annese tesi a dimostrare quanto poco starebbe facendo l’Amministrazione Tarantino per la comunità ortese, soprattutto in merito alla spinosa questione degli aumenti TARI, è arrivata la replica da parte dell’Amministrazione stessa.

“Si rammenta al consigliere Annese e ai suoi adepti che i rapporti, ormai quasi all’ordine del quotidiano con la Regione e con i suoi rappresentanti primo fra tutti il Commissario ad Acta Grandaliano, vanno avanti già da mesi, ufficializzati poi, con incontri su esplicita convocazione della stessa Agenzia regionale dei rifiuti iniziati il 1 giugno. […] E non crediamo proprio che ad oggi questo si debba alla volontà del singolo consigliere, nello specifico dell’Annese, ma solo alla volontà forte degli Enti e delle Istituzioni interessate che responsabilmente stanno affrontando questo annoso problema, che rinviene dalla notte dei tempi, ma che sembra aver suscitato l’interesse del succitato consigliere solo ora, malgrado la sua ventennale esperienza politica!”

Il Comunicato stampa continua “L’incontro con SIA si è tenuto giorno 25 luglio, dal quale è scaturita una proposta contrattuale da parte della società che non soddisfa però le esigenze di Orta Nova e che quindi andrà ridiscussa e ridefinita, prima di una eventuale sottoscrizione di qualsiasi contratto.

Riguardo alla richiesta di riperimetrazione essa resta tale, nella misura in cui non ci dovesse essere futuro per il Consorzio e SIA. Per quanto attiene la chiusura della discarica di Deliceto questa non rappresenta al momento, e non lo rappresentava ancor di più prima, un problema di ordine decisionale per il nostro Comune perché, seppure la Regione avesse accordato il cambio di ARO, questo non implicava con certezza anche il conferimento dei nostri rifiuti in quella discarica, una discarica dalle dimensioni ridotte”.

E poi ancora “Informiamo i super competenti delatori di ogni specie che è SEMPRE E SOLTANTO LA REGIONE CHE HA COMPETENZA SULLA GESTIONE DEI FLUSSI DEI RIFIUTI, INSOMMA DOVE DOBBIAMO ANDARE A GETTARE LA “MONNEZZA” LO DECIDONO LORO NON NOI!!!

Ragione per cui con molta probabilità avremmo continuato a conferire a Grottaglie o altrove, sempre e solo su indicazione regionale e non per volontà di questa Amministrazione, ma mai di certo a “Ferrante” come qualcuno nei giorni scorsi a gran voce si è permesso di dire, anche perché da sempre e anche in tempi non sospetti ci si è fermamente opposti a questa possibilità!!!”

Di altro avviso è sembrato invece il consigliere Antonio Vece che ha ribattuto al comunicato dell’Amministrazione come segue “Solo un’amministrazione scellerata e inconcludente può pubblicare un comunicato stampa del genere a distanza di due settimane dall’ultimo consiglio comunale. […]

Preciso che la stessa amministrazione, in occasione della delibera 113 del 03/07/2017, nelle considerazioni sottolinea la volontà di uscire dal Consorzio Igiene Ambientale Bacino FG/4 e subentrare nell’ARO FG/8 per raggiungere, tra gli obiettivi: la riduzione dell’impatto del trasporto su gomma con l’utilizzo dell’impianto di trattamento di rifiuti del comune di Deliceto, comune facente parte dell’ARO FG/8; eventuale previsione nel progetto con abbinamento alla rete stradale quella ferroviaria per alcune frazioni di rifiuto a vantaggio della sostenibilità ambientale e riduzione dei valori di costo del trasporto. Ancora una volta non sono chiare le intenzioni di questa amministrazione. Quale opzione dobbiamo prendere per buona? Chi continua a dare certi suggerimenti?”

La vicenda continua.

Daniela Iannuzzi

Questione TARI, polemiche. Ma non ancora alcuna soluzione. ultima modifica: 2017-08-09T22:28:13+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi