FoggiaGarganoManfredonia
Nota stampa

SAP, Vigilante “Non possiamo e non vogliamo dire.. lo avevamo detto”

"Questo è l’ennesimo grido di allarme del SAP foggiano: metteteci in condizioni di frenare questa mattanza, la faida del Gargano ha una lunga storia e se non mettiamo immediatamente un freno, purtroppo, non finirà. Basta chiacchiere, ora i fatti"


Di:

Foggia. ”L’efferato agguato mafioso posto in essere in queste ultime ore, ci lascia veramente sgomenti. Da sempre gridiamo che questa maledetta mafia operante in questa terra è sanguinaria, è prepotente, è feroce, non si ferma di fronte a nessuno, nemmeno di fronte a inermi e ignari “spettatori” con la sola colpa di essere in quel posto al momento e all’ora sbagliata. Chi si sentirà più SICURO è acclarato e lo sanno pure le pietre che sul nostro territorio vi sono ben 28 clan mafiosi.

Questo è l’ennesimo grido di allarme del SAP foggiano: metteteci in condizioni di frenare questa mattanza, la faida del Gargano ha una lunga storia e se non mettiamo immediatamente un freno, purtroppo, non finirà. Basta chiacchiere, ora i fatti.

Mantenete almeno quello che avete promesso. Circa tre anni fa il Questore Silvis appena insediatosi, conoscendo la realtà di questa terra, disse: ‘Farò il possibile per potenziare immediatamente la Squadra Mobile e le varie Squadre di P.G. di almeno 30 persone in più. Con tutti gli sforzi non ci è riuscito. Ora, subito, ci auguriamo:

• L’istituzione del Reparto Prevenzione Crimine in pianta stabile a Foggia;
• L’aumento del personale e dei mezzi;
• L’innalzamento a livello dirigenziale della Squadra Mobile, del Commissariato di San Severo e di quello di Cerignola;
• La sede distaccata della DIA e, se possibile anche della DDA.

Non bastano più le ormai numerosissime operazioni di polizia e gli enormi sacrifici delle donne e degli uomini della Polizia di Stato e di tutte le altre Forze dell’Ordine. Noi non ci arrendiamo e non ci faremo intimidire da questi sciacalli, come sempre faremo sempre di più per dare sicurezza ai cittadini. PER FAVORE, METTETECI IN CONDIZIONI DI FARLO.

Alla segreteria regionale Puglia e a quella Nazionale chiediamo di far si che le nostre richieste/proposte vengano affrontate nel più breve tempo possibile nelle sedi opportune.”

(Foggia, 9.8.2017 IL SEGRETARIO PROVINCIALE Giuseppe VIGILANTE)

SAP, Vigilante “Non possiamo e non vogliamo dire.. lo avevamo detto” ultima modifica: 2017-08-09T19:34:36+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi