Cronaca

Concorsi per direttori di Distretto, Zullo: “rispettare i valori umani”


Di:

Zullo su concorsi direttori sanitari Asl (fonte image: aale.jpg)

Bari – “MI spiace tanto vedere come noi stessi del PdL o comunque del centrodestra che, nel dire vorremmo ispirarci ai principi della tutela e del rispetto della dignità delle persone e della presunzione d’innocenza fino all’ultimo grado di giudizio, spesso ci lasciamo andare ad esternazioni ed interpellanze che nemmeno l’Italia dei Valori avrebbe mai fatto”, ha detto in una nota il consigliere regionale del Pdl, Ignazio Zullo.

“Eppure, nell’ambito della riorganizzazione del SSR quello del concorso per i Direttori di Distretto è, a mio avviso, l’unico atto concreto attuato dalla Direzione Generale dell’ASL BARI che va nel senso del potenziamento della medicina territoriale distrettuale, poiché è innegabile che i Distretti possono funzionare se diretti da Direttori di ruolo, legittimati a farlo con pubblico concorso”.

“E, se un collega, nel ritenere morto il PdL ritiene che siano morti i valori ai quali il PdL, vivo e vegeto, si ispira, io rispondo che non si può pensare minimamente che un inquisito, semplicemente perché chiamato, com’è giusto che sia, a rendere conto di un proprio operato, debba essere considerato già condannato e pertanto indegno di ricoprire l’incarico di Direttore di Distretto, che ricordiamo equivale al Primario Ospedaliero e non ha nulla a che vedere con gli incarichi di vertice dei Direttori delle ASL. E’ una strada sbagliata, giustizialista, irrispettosa dei valori umani, personali e professionali delle persone, anticostituzionale e pericolosa. E’ una strada che non possiamo e non dobbiamo percorrere noi del centrodestra anche se l’inquisito è persona che la pensa diversamente da noi o iscritta a partiti di sinistra”, conclude Zullo.

Concorsi per direttori di Distretto, Zullo: “rispettare i valori umani” ultima modifica: 2010-09-09T15:15:05+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi