Foggia

Don Uva, “sospesi con 9 mesi di anticipo i ctr solidarietà”


Di:

Bari – SOSPESI con nove mesi di anticipo i contratti di solidarietà per tutti i profili professionali operanti nelle strutture di Casa Divina Provvidenza. A partire dal 15 settembre infatti tutti i lavoratori delle sedi di Potenza, Foggia e Bisceglie si vedranno riconoscere l’orario di lavoro e le mensilità piene previste dalla contrattazione collettiva.

E’ il risultato – commentano con soddisfazione il segretario generale della Fp Cgil di Foggia, Felice Zinno, e il coordinatore aziendale della Fp, Vincenzo Pollidoro – dell’azione sindacale che ha messo in evidenza come a fronte del contesto organizzativo, gli orari ridotti fossero di fatto incompatibili e inadeguati con le esigenze dei pazienti.

Azienda e sindacati, nell’ambito della procedura di licenziamento collettivo attivata dalla Casa Divina Provvidenza in data 3 ottobre 2012, con successivo passaggio all Ministero del Lavoro nel febbraio 2013, avevano sottoscritto un accordo per la gestione della crisi occupazionale, concernente anche altre criticità, che prevedeva la sottoscrizione dei contratti di solidarietà per un periodo che andava dal 01.07.2013 a tutto il 30.06.2015.

In data odierna, invece, convocati presso gli uffici amministrativi da parte dei vertici aziendali, la stessa Congregazione Ancelle della Casa Divina Provvidenza ha riscontrato difficoltà operative nella gestione dei contratti di solidarietà e pertanto si è resa disponibile ad una cessazione anticipata degli stessi.

Come Fp Cgil di Foggia, concludono Zinno e Pollidoro, registriamo un grande risultato per tanti lavoratori che da diverso tempo vivevano con poche risorse rivenienti dai contratti di solidarietà, oggi finalmente con un orario pieno sicuramente potranno affrontare molto meglio le ricadute di questa crisi.

Redazione Stato

Don Uva, “sospesi con 9 mesi di anticipo i ctr solidarietà” ultima modifica: 2014-09-09T16:21:49+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Donato

    Ma smettiamola per cortesia il merito e’ solamente del commissario straordinario Bartolo Cozzoli. A proposito e per chi impropriamente non l’ha pagata avete risolto qualcosa? Avete per lo meno fatto questa domanda a chi di dovere? Voi sindacati avete tolto la solidarietà’ ma per favore. Caro pollidoro resto in attesa di sapere cosa avete fatto per chi non l’ha pagata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This