FoggiaStato news

Regolamento IUC, solo un esercizio abilità ragionieristica


Di:

Foggia – VIENE da chiedersi quale sia la ratio che ha ispirato l’Amministrazione Comunale ad approvare in extremis, e con ‘convocazione d’urgenza’ del Consiglio Comunale, il regolamento per l’Imposta Unica Comunale e le tariffe di TASI e IMU perché, mancando non solo le linee programmatiche che dovrebbero ispirare l’azione amministrativa della Giunta Comunale ma anche solamente una banalissima dichiarazione d’intenti sugli obiettivi da conseguire nel quinquennio, l’approvazione dell’atto fondamentale per la stesura dei bilanci che determinerà le entrate autonome dell’ente, diventa un puro esercizio di abilità ragionieristica con il solo scopo di far quadrare i bilanci sulla carta.

Molti sono gli atti che avrebbero dovuto accompagnare l’approvazione del regolamento e delle aliquote di IMU e TASI, patrimoniale sugli immobili e tassa sui servizi alla comunità. In primo luogo una proiezione degli importi dovuti in base alle tipologie di alloggio e gli importi dovuti, nel caso l’appartamento sia in affitto, da proprietario e locatario ricordando che, quest’ultimo, negli scorsi anni non doveva versare un centesimo per queste tasse.

In secondo luogo doveva, e poteva, esserci l’elenco dei servizi finanziati con il relativo importo mentre è stato fornito solo un prospetto molto sommario dei servizi indivisibili. La sommarietà dell’elenco dei servizi indivisibili, l’impossibilità di collocarla all’interno di una politica dell’ente, desta non poche perplessità per i seguenti motivi: non si capisce da dove salti fuori la somma di 3.264.024,80 euro per “illuminazione pubblica” visto che nelle gare per l’affidamento del servizio era prevista una base d’asta di 2.400.000 euro; non si capisce a cosa si riferisca la cifra di 8.057.748,35 euro per la Polizia Municipale e se non vi sia sovrapposizione della spesa con l’importo destinato all’ufficio tecnico che, tra le altre attività, prevede anche la copertura delle spese per “circolazione stradale”, ci domandiamo poi che fine faccia il ricavato delle multe perché dovrebbero avere la stessa destinazione di spesa prevista dalle voci Polizia Municipale e Ufficio Tecnico; discorso analogo si può fare per gli 846.080,40 destinati a “Parchi e servizi per la tutela ambientale del verde”, servizi che dovrebbero essere parzialmente compresi nel “Contratto per la manutenzione del verde pubblico”. Va bene che le cifre siano state ricavate dagli stanziamenti previsti dal bilancio preventivo, ma almeno un minimo di trasparenza e di dettaglio, in questa sede e in prossimità della fine dell’anno , sarebbe stato auspicabile dopo le promesse di “trasparenza nell’azione amministrativa” del Sindaco.

Che dire dell’aumento dello 0,8 dell’aliquota TASI con la motivazione che è ”un piccolo importo ma con una base più ampia di contribuenti” obbligati a versarlo? Questo è un esercizio di oratoria da imbonitori visto l’aumento dell’aliquota di oltre il 30% e che la promessa di sgravi in base ai redditi ISEE, a favore di famiglie a basso reddito, è solo una dichiarazione d’intenti a futura memoria.

Ricordiamo al Sindaco e alla sua Giunta, che gli atti di bilancio sono il fondamento dell’azione politico amministrativa e il giudizio negativo su quanto fatto sinora viene, prima ancora che dall’opposizione e dalla Sinistra, dall’assenza dei consiglieri di maggioranza che non hanno votato il provvedimento.

(A cura del segretario del circolo “CheGuevara” – Foggia – Fiorenzo Giorgio Cislaghi)

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Regolamento IUC, solo un esercizio abilità ragionieristica ultima modifica: 2014-09-09T11:26:43+00:00 da F. Giorgio Cislaghi



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This