Operazione dei Carabinieri

Fucile clandestino e marijuana: arrestato 24enne a Monte

Accusato di detenzione a fine di spaccio di sostanza stupefacente del tipo "marijuana", e detenzione illegale di arma clandestina e munizioni

Di:

Foggia/Monte Sant’Angelo/Manfredonia, 9 settembre 2017. I Carabinieri del Comando Compagnia di Manfredonia, con il supporto di numerosi altri componenti del Comando Provinciale di Foggia, dei Carabinieri Cacciatori di “Calabria” e “Sardegna”, di personale dell’11° Battaglione Carabinieri “Puglia”, del 6° Nucleo Elicotteri di Bari e del Nucleo Cinofili di Modugno, hanno dato corso ad un’estesa operazione di polizia sul territorio del Comune di Monte Sant’Angelo.

Nel corso dell’operazione, svoltasi ieri, è stato tratto in arresto – in flagranza di reato, un pregiudicato di 24 anni, P.R., con le accuse di detenzione a fine di spaccio di sostanza stupefacente del tipo “marijuana” e detenzione illegale di arma clandestina e munizioni.

In particolare, nel corso della perquisizione nell’abitazione dell’arrestato, nel lavabo del bagno è stato immediatamente rinvenuto un involucro di cellophane contenente un grammo circa di cocaina.

Le attività, estese all’interno condominio, hanno poi consentito di trovare, nascoste sotto alcune tegole del tetto e all’interno di una grondaia, 21cartucce da caccia cal. 12 e 20 cartucce per pistola calibro 40. All’interno del garage, nella materiale disponibilità del 24enne, invece, all’interno di uno dei cassetti di un comò lì riposto, è stato scovato un fucile sovrapposto calibro 9, con matricola punzonata, oltre a una busta contenente un chilo circa di mariijuana e un bustone con altre nove buste già termosaldate, contenenti ciascuna circa 100 grammi della stessa sostanza.

Stante la flagranza del reato e l’inequivocabile chiarezza delle sue responsabilità, il 24enne, già gravato da precedenti specifici in materia di armi e droga, è stato dichiarato in stato di arresto e, al termine delle formalità, tradotto presso il carcere di Foggia, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Redazione StatoQuotidiano.it – Riproduzione riservata

Fucile clandestino e marijuana: arrestato 24enne a Monte ultima modifica: 2017-09-09T13:22:25+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • luigi

    buttate li chiavi.


  • Calma

    irrecuperabile, illuso e prepotente.


  • E IO PAGO

    “Anche se non possiamo LEGARE i ritrovamenti a NESSUNO IN PARTICOLARE dal punto di vista giuridico,
    nè ad episodi avvenuti di recente a Monte Sant’Angelo…….”

    Non sono parole mie ma del Tenente Colonnello Marco Aquilio, Comandante Provinciale dei Carabinieri,
    dette in sede di conferenza stampa.

    La mia domanda è semplice: ALLORA PERCHE’ TRARRE IN ARRESTO UNA PERSONA?
    Penso che sia legittimo chiederselo.
    A rigore di logica, di razionalità, qualcosa non torna.

    Le munizioni, il fucile ecc. sono stati ritrovati sui tetti, nelle grondaie di più condomini, in un garage.
    Allora perchè non arrestare i residenti dei condomini? Perchè non arrestare tutti coloro che hanno la chiave del garage?
    L’arrestato ha quella chiave?
    Chi abita in quelle zone? Chi abitava?
    Perchè, dunque, quell’arresto? Forse perchè ha dei precedenti per reati minori?
    Ha già pagato il suo debito con la giustizia.

    Dopo gli ultimi fatti di sangue nella zona garganica sono venute le più alte cariche dello Stato
    e per tranquillizzare la popolazione c’è una sola parola d’ordine “risultati a tutti i costi”.
    Ho molto rispetto per la giustizia e per le forze dell’ordine ma a volte esagerano.
    Il Giudice che ha svolto l’interrogatorio ha confermato l’arresto ma il T. C. Marco Aquilio ha detto, in sostanza,
    che non ci sono prove a carico di nessuno.
    Chiedete ai vostri amici avvocati quante volte il giudice che svolge l’interrogatorio si assume la responsabilità
    di rimettere in libertà un arrestato.
    Se non ci sono prove perchè infangare, aumentare le difficoltà di una famiglia specie se ci sono minori?
    Sicuramente il legale dell’imputato si rivolgerà al Tribunale della Libertà’ e se questo decidesse sempre per l’arresto
    bisogna andare al processo….ED IO PAGO…e si perchè personale e tutto ciò che ruota in torno a un arresto e conseguente
    processo…lo paghiamo noi.
    Non sbattiamo il mostro in prima pagina.


  • Redazione

    Buongiorno, in verità le dichiarazioni fanno riferimento ad un altro intervento, non a quello che indica nel suo commento. Grazie, StatoQuotidiano.it


  • E IO PAGO

    Se la dichiarazione del T. C. Marco Aquilio si riferisce a ritrovamenti in ben altre zone chiedo di non tenerne conto.
    Rimane il concetto se ci sono o meno prove che conducono all’arrestato. Grazie e buona giornata.


  • Redazione

    http://www.statoquotidiano.it/09/09/2017/controlli-cc-monte-trovata-busta-esplosivo-cava-6-kg/571282/
    Buongiorno, ecco il testo riferito alle dichiarazioni. Per il resto, certo. La ringraziamo, buona giornata

  • bisogna fare pulizia e controlli più frequenti !!!!!! la malavita non deve respirare deve essere braccata ogni santo giorno !!!!!! avanti così e fate pulizia!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi