FoggiaManfredonia
"Aeroporto foggiano che vuole volare ma che non può, perché ha le ali tarpate dalla burocrazia della Regione Puglia"

Gino Lisa, Amodeo “Con la Moldaunia sarebbe accaduto?”

"Per riacquistare, quindi, dignità ed autorevolezza alla Capitanata non resta che la via del referendum consultivo per il passaggio dalla regione Puglia al Molise"

Di:

Foggia. ”La pessima situazione economico/sociale nella quale si trova la provincia di Foggia è innanzitutto addebitabile ai nostri rappresentanti politici che, presenti nelle istituzioni, poco si preoccupano però degli interessi della collettività. Ma chiarito questo punto, è innegabile pure, l’esistenza di un atteggiamento snob e di supponenza che la Regione Puglia ha nei confronti delle problematiche che riguardano la nostra provincia.

Una questione su tutte, il “Gino Lisa”, l’aeroporto foggiano che vuole volare ma che non può, perché ha le ali tarpate dalla burocrazia della Regione Puglia che, più realista del Re, a suo tempo sollevò autonomamente la questione degli aiuti di Stato sui fondi a disposizione per l’allungamento della pista (allungamento necessario per riprendere proficuamente i voli!).

Mentre il governatore Michele Emiliano astutamente ancora tace, l’assessore regionale ai Trasporti, Antonio Nunziante, ha comunicato la sua indisponibilità a partecipare al Consiglio comunale monotematico sull’aeroporto Gino Lisa convocato per il prossimo 12 settembre poiché impegnato a Bari nella giornata della trasparenza nonché nella conferenza stampa di presentazione del IV Raduno nazionale Estivo della Protezione Civile, tutte attività, evidentemente, di gran lunga più importanti rispetto alla partecipazione richiesta a Foggia, oltretutto su un argomento (la ripresa dei voli dal “Gino Lisa”) sicuramente CONSIDERATO di poco conto e di scarsa importanza dall’amministrazione regionale.

Il silenzio di Emiliano ed il diniego di Nunziante la dicono ancora una volta assai lunga sul grado di considerazione che l’amministrazione regionale pugliese ha nei confronti delle problematiche della provincia di Foggia, se il governatore ed un suo assessore ai trasporti, invitati dal presidente del consiglio comunale della città capoluogo a partecipare ad una seduta consiliare (un chiaro impegno con i cittadini!) la snobbano, Emiliano con il silenzio e Nunziante preferendo partecipare alla “giornata della trasparenza” e ad una conferenza stampa. Questi atteggiamenti acuiscono sempre di più quel profondo malessere ormai diffusamente avvertito dai cittadini della provincia di Foggia nei confronti della Regione Puglia, che vedono indifferente rispetto alle loro problematiche, in una situazione di competitività sempre più accentuata tra i territori pugliesi subregionali.

Per riacquistare, quindi, dignità ed autorevolezza alla Capitanata non resta che la via del referendum consultivo per il passaggio dalla regione Puglia al Molise . Allo stato delle cose il primo passo per arrivare al referendum è una delibera di ammissibilità ed approvazione dello stesso da parte del Consiglio Provinciale di Foggia.

Ed è su questo Ente che il Movimento “MOLDAUNIA” sta facendo pressing, con il peso e la forza di ben 16 delibere comunali compreso quella di Foggia, città capoluogo, corrispondenti ad una rappresentanza del 40,34% dell’intera popolazione provinciale, facendo leva sul comportamento snob sempre più evidente della Regione Puglia nei confronti dei problemi della Capitanata.

Il Presidente del Movimento MOLDAUNIA – Ing. Gennaro AMODEO

Gino Lisa, Amodeo “Con la Moldaunia sarebbe accaduto?” ultima modifica: 2017-09-09T09:41:23+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • Antonio Pio

    Passare dalla regione Puglia a quella del Molise, non cambia nulla.
    Invece bisogna ABOLIRE la figura istituzionale delle Regioni, enti inutili per servire poltrone e vitalizi a tanti SERVITORI di Partito di pagnot….., dando pieni poteri decisionali ai Comuni, unico ente a cui spetta decidere cosa voler fare del proprio territorio.


  • Antonello Scarlatella

    Amodeo continui con questa teoria senza senso.
    La conosci la situazione economica finanziaria del Molise.


  • Manfredoniano deluso

    Pur di cambiare sono disposto anche a votare l’annessione di Manfredonia alla Libia piuttosto che al Venezuela.


  • Antonello Scarlatella

    Manfredoniano deluso…fai funzionare il cervello che a volte facendosi il segno della croce rischi di cecarti gli occhi.
    Sei in una regione di 4 milioni di abitanti. Non è la Regione che non funziona ma i nostri rappresentanti regionali ergo se passi in Molise regione disastrata economicamente e povera..non cambia nulla. Diglielo anche ad Amodeo…..se non sei capace di combattere per il tuo popolo puoi anche fare l amnessione con il Trentino…non cambia un fico secco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi