Cronaca

Trinitapoli, perseguitava ex moglie, fermato marocchino, gravato da OCC


Di:

Controlli carabinieri (ST)

Trinitapoli – I militari della stazione carabinieri di Trinitapoli hanno tratto in arresto Lafsahi Mohamed, classe 1962, censurato, di origine marocchina e residente a Trinitapoli, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Foggia per il reato di atti persecutori, “stalking”. Il cittadino marocchino aveva tenuto nel corso del tempo un comportamento persecutorio nei confronti della sua ex-moglie, anche lei di origini marocchine.

Dal dicembre 2010 Lafsahi aveva iniziato in modo sempre più insistente a infastidire la ex-moglie ed a minacciarla. Nel luglio scorso le minacce di Lafsahi, rivolte alla ex-moglie, erano diventate ancora più marcate tanto che in una circostanza si era recato presso la di lei abitazione e l’aveva minacciata di morte non essendo riuscito ad ottenere del denaro dalla vittima. Nella stessa circostanza, accecato dall’ira per il diniego alla richiesta di denaro, aveva danneggiato il telefono della figlia. Successivamente si era recato ancora, in più occasioni, presso l’abitazione della donna per minacciarla di morte. Da ultimo, a fine agosto, si era presentato presso l’abitazione della donna in stato di ebbrezza minacciandola ancora di morte se si fosse presentata in Tribunale per testimoniare in un altro procedimento penale a suo carico. La condotta violenta e ripetuta nel tempo ha generato nella ex-moglie un perdurante e grave stato di ansia tale da costringere la stessa ad alterare le proprie abitudini di vita ed alla fine ad allontanarsi da Trinitapoli. La donna, di volta in volta, aveva denunciato ai Carabinieri i singoli episodi in cui era stata coinvolta ed in effetti i militari, ogni volta che erano intervenuti presso la sua abitazione, avevano riscontrato la presenza del cittadino marocchino in stato di ebbrezza e la donna in stato di agitazione. Il G.I.P. ritenendo il sussistere a carico del cittadino marocchino gravi indizi di colpevolezza in ordine al reato di atti persecutori ha emesso la misura cautelare immediatamente eseguita dai carabinieri di Trinitapoli.


Redazione Stato

Trinitapoli, perseguitava ex moglie, fermato marocchino, gravato da OCC ultima modifica: 2011-10-09T16:16:53+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This