Politica

Aminstia e indulto, Grillo a Napolitano: lacrime napulitane

Di:

(www.polisblog.it)

ROMA, 9 OTT – “Le lacrime napulitane versate per coloro che sono detenuti sono sospette da parte di chi è parte fondante di questa classe politica”. Beppe Grillo dal suo blog attacca Napolitano e gli ricorda il piano carceri presentato a luglio dal M5S. “Nessuna risposta. C’erano le vacanze in Alto Adige, signor Presidente?”.

Sulla proposta di Napolitano per l’amnistia e l’indulto “il sospetto che l’appello avvenga per salvare Berlusconi e una miriade di colletti bianchi è lecito”. Lo scrive Beppe Grillo sul suo blog dove accusa anche il capo dello Stato di non essere super partes. “Lei dovrebbe esserlo e non lo è quando attacca il M5S, che rappresenta otto milioni e mezzo di italiani”. Noi, continua, “abbiamo un chiodo fisso, l’onestà, e non lo baratteremo con nessuno. Noi non molleremo, si metta l’animo in pace. Ccà nisciuno è fesso”

“La commistione con le vicende di Berlusconi” riguardo al messaggio del presidente Napolitano alle Camere “non ha nessun senso”. Lo ha sottolineato il segretario del Pd Guglielmo Epifani, sottolineando che la vicenda giudiziaria del Cav. “non c’entra per adesso e non c’entrerà in futuro” con il tema del sovraffollamento delle carceri.

“Ho trovato offensiva e volgare la polemica scatenata nei confronti del presidente della repubblica” dopo il suo messaggio alle Camera. Lo ha detto il segretario del Pd Guglielmo Epifani a margine di una conferenza stampa, parlando di accuse “assurde e irricevibili” visto che “ho trovato la scelta di Napolitano assolutamente fondata”

Amnistia e indulto sono temi che “vanno affrontati con grande cautela ed escludendo i reati che in passato sono già stati esclusi” e che “possono essere presi in considerazione al termine di un percorso che riguardi una serie di altri interventi” come la ex Cirielli, la legge Giovanardi e la Bossi-Fini. Lo ha detto il segretario del Pd, Guglielmo Epifani. È una scelta che “va fatta con attenzione e spiegata ai cittadini”, una “scelta impegnativa che il Pd intende fare con serietà e coerenza”.

M5S, portiamo a Napolitano nostro piano – Il M5S consegnerà “tra poche ore” il suo piano carceri al Capo dello Stato. Lo ha annunciato un gruppo di parlamentari M5S. “E’ dal 5 agosto che esiste un nostro piano per risolvere il problema del sovraffollamento con soluzioni più efficaci dell’indulto e dell’amnistia” afferma la capogruppo al Senato, Paola Taverna. Il M5S ha presentato due emendamenti alla delega sulla messa alla prova e sulle depenalizzazioni in discussione in Commissione Giustizia al Senato “che consente di abolire subito” la carcerazione per i reati di clandestinità e di uso di droghe leggere, e di andare così incontro al problema del sovraffollamento delle carceri. Lo hanno annunciato i senatori del M5S Maurizio Buccarella e Michele Giarrusso. “Invitiamo le altre forze a votare con noi per dare una risposta tempestiva al problema senza demagogia”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi