FoggiaScuola e Giovani

Foggia, Lotta studentesca: fuori i privati dalle scuole

Di:

(Ph: LS Foggia@)

Foggia – IL movimento giovanile Lotta Studentesca, Venerdì 11 Ottobre a Foggia terrà un corteo, la zona del raduno sarà nel piazzale antistante la chiesa del Carmine Nuovo (di lato al tribunale) alle ore 08,30, la partenza invece è prevista per le ore 9,00.

“Il corteo – si legge in una nota – affronterà le tematiche studentesche che da sempre Lotta Studentesca porta avanti nelle piazze di tutt’Italia: sicurezza delle scuole,più edilizia scolastica, no alla droga nelle scuole, più sport negli istituti, revisione dei testi scolastici intrisi di marxismo post sessantottino. A queste tematiche generali si aggiungono le riforme della legge Aprea che ha di fatto privatizzato anche la scuola pubblica, e che l’attuale governo non ha inteso modificare, un altro tema caldo è sicuramente la mancanza di sbocchi lavorativi dopo il conseguimento del diploma.”

“Questo corteo rappresenta anche un momento storico per il movimento giovanile studentesco foggiano non ascrivibile agli studenti di sinistra, difatti dal dopoguerra ad oggi mai nessun movimento d’ispirazione nazionalista come orgogliosamente si definisce Lotta Studentesca, da solo aveva avuto la forza di organizzare un corteo, la cosa da un lato c’inorgoglisce, dall’altro ci dispiace, difatti se tutti gli studenti non sfileranno insieme lo si deve alla ottusità dei vertici dell’UDS foggiano, che attraverso deliranti e ridicoli comunicati stampa, hanno di fatto diviso gli studenti foggiani, ostracismo che si protrae fin dal 2011, quando i nostri studenti sistematicamente fino al giorno prima dei cortei, venivano invitati a partecipare alle manifestazioni, salvo il giorno della manifestazione essere respinti o mal tollerati nei cortei, l’UDS è caduta nella trappola del ‘Dividi et impera’ che il potere da decenni usa nei confronti della gioventù italiana per sfibrarla e frazionarla”.

“Noi quindi orgogliosamente e fieramente senza lo straccio di un finanziamento alcuno,ci siamo organizzati, senza piagnucolare e lamentarci,ed oggi siamo l’unica vera forza di opposizione studentesca ad un sistema malato e corrotto, decadente e fallimentare. Invitiamo tutti gli studenti liberi ad aderire portando alla manifestazione una bandiera tricolore, saranno i benvenuti nel nostro corteo”, è scritto nella nota stampa.

Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi