ManfredoniaStato news
Il Santeramo ha messo in campo tutte le risorse per contendere il risultato ai sipontini

Manfredonia. C Silver: pronto riscatto

Per la SILAC è già tempo di concentrarsi sui prossimi impegni casalinghi con la voglia ed il desiderio di regalare, finalmente, le prime gioie ai propri numerosi ed appassionati tifosi

Di:

Manfredonia. Obbligatorio vincere. Era cosi per l’ Angel che voleva recuperare fiducia dopo la sconfitta interna, registrata settimana scorsa, contro il Corato e conquistare 2 punti fondamentali in trasferta.

C’è riuscita, anche se il Santeramo ha messo in campo tutte le risorse per contendere il risultato ai sipontini, compreso due americani neotesserati, con la SILAC che torna a casa vittoriosa con un distacco rotondo e convincente (73-90), una prova complessiva di tutto rispetto e leccandosi i baffi per aver portato cinque giocatori in doppia cifra.

Il tutto, nonostante ai nastri di partenza si presenta in terra di Murgia ancora orfana di Bialkowski, con il tecnico Ciociola che schiera Vuovolo in quintetto base. Ma le giustificazioni contano “zero” quando l’unica missione è scritta dalla prima palla a due: vincere. Parte a razzo l’Angel con Rubbera P. (26 punti, di cui 13 nel primo quarto) che martella il canestro avversario facendo intendere da subito la strada che doveva prendere l’inerzia della partita. (16-22 il primo parziale)

Santeramo reagisce, trova linfa da Williams e Di Fonzo (20 punti), e sostanza sotto le plance con Lawes jr (15 punti e 8 rimbalzi) e, complice la situazione falli in casa biancoazzurra, con i parziali di 20-17, nel secondo, e 22-21, nel terzo, torna in partita riducendo il distacco ad una inerzia sul 58-60.

Il Manfredonia, però, resta energico e concentrato, non si scompone, tiene duro e non perde certezze.

L’ultima frazione si apre con il break decisivo di 7-0 messo a segno da Jonikas (12 punti) e con capitan Gramazio, ditirambico in “doppia-doppia” (14 punti e 10 assist), che gestendo in maniera oculata i ritmi di gara, colora di biancoazzurro il quarto periodo (15-30). Quando suona la sirena finale il tabellone racconta di una meritata vittoria della Angel.

Il successo in terra murgiana è senza dubbio una iniezione di fiducia e consapevolezza dei propri mezzi in casa sipontina, come confermato da coach Ciociola a fine gara: “I miei ragazzi sono stati ordinati e concentrati, ognuno ha dato il proprio contributo per raggiungere il successo finale, a differenza di settimana scorsa. L’obiettivo di oggi era di fornire una ottima prestazione e vincere lasciando da parte le situazioni individuali.

La squadra che abbiamo incontrato oggi, completata dall’ innesto dei due americani, è una squadra di tutto rispetto, con almeno 4\5 giocatori di livello capaci di impensierire chiunque.
Alla fine è arrivata un’importante vittoria, che ci deve dare la consapevolezza della bontà del lavoro svolto durante la settimana. Abbiamo ritrovato fiducia e dobbiamo ripartire da lì. Dobbiamo comunque lavorare per avere un approccio migliore, sempre.

Credo che tatticamente ci sarà poco da cambiare, dobbiamo però sviluppare la capacità di adattamento alle situazioni che ci verranno proposte nel corso della partita, compreso adattarci alla fisicità di giocatori, americani e non, schierati dagli avversari. Non dobbiamo mai abbassare la guardia e continuare a lavorare giorno dopo giorno per arrivare pronti in campo la domenica”.

Infatti, per la SILAC è già tempo di concentrarsi sui prossimi impegni casalinghi con la voglia ed il desiderio di regalare, finalmente, le prime gioie ai propri numerosi ed appassionati tifosi.

Si parte domenica 15 tra le mura amiche del PalaScaloria contro il Monopoli, squadra a punteggio pieno in classifica. Palla a due, ore 19:00.

Tabellini:MURGIA BASKET SANTERAMO: Di Fonzo E. 20, Stano (K) 4, Cardinale n.e., Di Fonzo V. n.e., Perrone n.e., Girardi M. n.e., Petruzzelli n.e., Garofalo 2, Williams 20, Girardi L. 3, Apomah 9, Lawes Jr 15.SILAC Angel MANFREDONIA: Sansone 9, Rubbera B., Jonikas 12, Bialkowsky n.e., Vuovolo 6, Gramazio (K) 14, Padalino A. 13, Padalino N. 10. Prencipe n.e., Rubbera P. 26, Ciociola n.e.
Parziali: (16 – 22) – (20 – 17) – (22 – 21) – (15 – 30)

Area comunicazione – SSD basket Angel Manfredonia

Manfredonia. C Silver: pronto riscatto ultima modifica: 2017-10-09T17:37:58+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi