Manfredonia

Patrizia Melchiorre “Basta violenza sulle donne”


Di:

Grande successo, della prima tappa del tour “basta violenze sulle donne”, che ha visto coinvolti i cittadini della ridente città garganica Manfredonia.
Un evento importante, che ha visto la partecipazione di migliaia di Sipontini.

L’evento è incentrato su due temi, molto sentiti da tutti noi, con la deriva scellerata di un governo, che porta al centro della sua attenzione gli immigrati, curandoli, assistendoli, con vitto alloggio e poket money, ha tirato su di se lo sdegno e disprezzo di tanti cittadini, che vede la IUS SOLI una minacia per la loro susistenza.

Il binomio violenza sulle donne e migrazione, trova un riscontro reale con la casistica, con 2.600 stupri del 2016, solo 1.500, sono stati commessi da italiani, 1.100 sono stati commessi da stranieri .

La popolazione italiani è di 60,6 milioni a fronte di quella straniera di 5.0200.000, di cui il 52% è composta da donne. Leggendo questo dato, fa capire benissimo la cultura e pericolosità che risiede in percentuale all’interno di questi 2.500.000 stranieri uomini.

La cittadinanza, non può essere anticipata o regalata, al solo scopo politico di un partito, che per salvare qualche poltrona e per poter continuare ha fare gli interessi di pochi, mettono a repentaglio la vita di noi italiani, portando a se cira 1.000.000 di nuovi elettori.
NOI GRIDIAMO: BASTA VIOLENZA SULLE DONNE, NO IUS SOLI.

Coordinatrice provinciale movimento donne Patrizia Melchiorre.

Patrizia Melchiorre “Basta violenza sulle donne” ultima modifica: 2017-10-09T11:15:30+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • Il PD ha rovinato l'Italia


  • Duosiciliano Patriottico

    Detto da un membro di un movimento politico di meridionali colonizzati mentali al servizio di un partito carnefice del Sud, xenofobo ed incitatore alla violenza, è tutto dire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi