CulturaStato news
"Sottotitolo: Storie segrete di una monacazione"

Innocenza rubata – L.Manzatto, 2011

Di:

Sottotitolo: Storie segrete di una monacazione

Bologna/Manfredonia – “INNOCENZA rubata” è un libro che parla di una vocazione forzata, inevitabilmente sfociata in una scelta di vita più appropriata per il protagonista, frate Narciso.

INNOCENZA RUBATA. “Confesso di non aver vissuto”: è tutto in queste parole il dramma di Renato, nato in una famiglia numerosa che, come tante, nel dopoguerra versa in gravi ristrettezze. Lui è il più piccolo della nidiata e l’idea che entri in seminario s’impone come qualcosa di naturale. Così a dodici anni viene avviato alla vita religiosa e privato della “normalità”. Il silenzio, la disciplina, la preghiera e le flagellazioni diventano il suo pane quotidiano. E quando, con l’università, Renato entra finalmente nel mondo, la realtà si fa strada nella sua vita con la forza di un uragano. Per fra Narciso, questo il suo nome di sacerdote, sarà un percorso di consapevolezza e maturazione, di scoperta del sesso e della propria identità. L’approdo lucido e sofferto verso una scelta, narrato con la luminosa intensità delle storie vere.

ANALISI. Il racconto di Luigi Manzatto parte dagli anni della formazione, del seminario prima e del noviziato poi, per giungere agli studi filosofici e teologici. La seconda parte del libro è dedicata invece alla scoperta di una vita alternativa a quella religiosa, sicuramente più confacente alle attitudini e ai desideri di Renato. Pur con qualche divagazione, la narrazione è piacevole e ci si addentra nell’animo di frate Narciso condividendo con lui le esperienze di vita che lo porteranno a capire con esattezza qual è il suo posto nel mondo. Questo è un libro in cui le sensazioni prevalgono sulle storie, l’aspetto psicologico è in primo piano e gli eventi da esso scaturiti sono una diretta conseguenza del suo sviluppo. Una testimonianza efficace e di sicuro effetto.

L’AUTORE. Luigi Manzatto, nato in terra veneziana, ha svolto la sua attività di professore di Lettere nei licei di Verona. Ha esordito con una biografia su Fra Semplice da Verona, pittore del Seicento, cui ha fatto seguito, per il teatro, 3P. Padre Pino Puglisi, dramma in due tempi sul prete palermitano ucciso dalla mafia. Ai ragazzi ha regalato I racconti dell’Orto Botanico.

Il giudizio di Carmine
Luigi Manzatto
INNOCENZA RUBATA
2011, Bonfirraro Editore
Valutazione: 3/5

(A cura di Carmine Totaro – Redazione Stato)

Innocenza rubata – L.Manzatto, 2011 ultima modifica: 2014-11-09T17:26:10+00:00 da Carmine Totaro



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi