Manfredonia
Un tavolo tecnico sul randagismo voluto dal Sindaco Angelo Riccardi

“Anche per Manfredonia l’obiettivo è zero cani in canile”

Obiettivo è incentivare le sterilizzazioni e le adozioni in loco

Di:

Manfredonia. Un tavolo tecnico sul randagismo voluto dal Sindaco Angelo Riccardi in collaborazione con il Coordinamento Provinciale di Protezione Animali – FG, si è riunito presso il palazzo di città con l’obiettivo di trovare una strategia mirata alla prevenzione del randagismo nella città. Il canile di Manfredonia, gestito dall’Enpa sotto la Direzione di Marco Lupoli, con un incessante lavoro di adozioni ha ridotto negli ultimi anni le presenze da 400 a 296. Obiettivo del tavolo tecnico è stato trovare strategie che possano portare il numero al di sotto dei 200 cani. Tra le azioni che saranno messe in atto, quella già partita a Vieste con il Progetto Zero cani in canile che vede agricoltori e allevatori operare sinergicamente con volontari del canile sanitario di Vieste e l’Assessorato al randagismo guidato da Vincenzo Ascoli.

Obiettivo è incentivare le sterilizzazioni e le adozioni in loco. Le aziende aderenti riceveranno la certificazione Animal Friendly, che consentirà loro una elevata visibilità a livello nazionale. Al tavolo tecnico oltre al Sindaco hanno partecipato: il Tenente della Polizia Municipale Vincenzo d’Anzeris, Francesco Fini, Direttore provinciale ASL area A con un suo staff tecnico, Marco Lupoli, Responsabile del canile Enpa di Manfredonia con le collaboratrici Sabrina Ciociola e Beatrice Buo. Francesca Toto, esperta in Marketing territoriale, ha illustrato le potenzialità turistiche ed economiche nel settore Animal friendly, che tutto il territorio provinciale potrebbe avere, se riducesse il tasso di randagismo.

A Vieste, che nella stagione 2016 ha visto 50 lidi, ristoranti e negozi aperti a turisti con animali, ci sono infatti, già tour operator che dalla prossima primavera investiranno nel turismo Animal Friendly.



Vota questo articolo:
12

Commenti


  • luca

    Zero cani in canile più cani in strada a bombardare.


  • wu ming 182°

    e ti pareva, il solito commento cretino.


  • luca

    Caro wing mingh difesore dei deboli, io del commento cretino né avrei fatto volentieri al meno, come della cacca che avevo ieri sotto il piede , sono stato costretto con il mal di stomaco a lavarmi tutto il pavimento di casa e scarpa, risparmiati la risposta che gli incivili sono i padroni perché tanto non cambierà mai nulla, quindi i cani devono stare in giardino o campagna felice nella natura non egoisticamente in appartamento.


  • Vladi

    Per Wu Ming 182°

    Meno cani in canile significa meno spese per la gestione.
    Altro che commercio!
    Ragionate prima di scrivere!


  • Zuzzurellone Sipontino

    Ci credo quando lo vedo, ben venga la riduzione delle spese di gestione, ma sopreattutto più multe a chi non pulisce le deiezioni dei propi cani. Quante sono state le multe elevate nello specifico negli ultimi ……. mi accontento…….5 anni???????


  • E io pago

    E poi come lo si paga lo stipendio ???


  • wu ming 182°

    @luca é ovvio che non hai capito niente. zero cani in canile non significa liberarli e gettarli in strada per evitare spese di gestione ma promuovere una campagna di adozione e di sterilizzazione dei randagi. se i randagi fossero sterili non si accoppierebbero e non nascerebbero altri randagi che poi finirebbero in canile (non ci vuole molto a capirlo, ce la puoi fare anche tu).Ricordo, poi, che i cani sono animali domestici e possono quindi stare con i loro padroni in appartamento. Naturalmente i loro padroni devono essere responsabili della pulizia delle feci dei cani.
    Detto questo, mi fa specie che ogni volta che si parla di cani e randagismo l’unica cosa che i sapete dire è “cacca”.

    @vladi è ovvio che si cerca di diminuire il numero dei cani per diminuire le spese del canile che gravano sulla collettività. Diversa cosa è creare strutture turistiche che accolgano anche i cani in modo da diminuire gli abbandoni estivi.
    Ma tu, prima di parlare o scrivere, sei capace di ragionare?


  • luca

    Wing minghi io ho capito benissimo, cani adottati da incivili a sporcare strade , professore dei miei ….


  • Wu Ming 182°

    Quindi chiunque abbia un cane è un incivile? È come dire che tutti buttano le carte a terra.
    #LimitazioneMentale


  • luca

    La pipì non ho visto ancora nessuno con il pappagallo in strada, la cacca meno del10% quelli che la raccolgono.


  • Vladi

    per Luca

    Visto che sei appassionato di feci, potresti iniziare la raccolta partendo da quelle “umane” che sono diffuse ovunque a Manfredonia! Vai a vedere al torrione, sotto il castello, in via delle cisterne, e in tutti i cortili che i proprietari sono stati costretti a chiudere perchè diventate latrine pubbliche!
    Altro che cani.


  • luca

    Forse non capite, a me i cani piacciono sono il 90%dei loro padroni, esseri umani come quelli che fanno le feci vicino il torrione che mi fanno schifo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati