Manfredonia
"Ora testa e cuore al difficilissimo match con la capolista Udas Cerignola"

Basket, Angel Manfredonia cede alla Libertas Altamura

"Ci sono voluti ben 3 tempi supplementari per decretare il vincitore del match, terminato di un solo punto a favore degli ospiti (97-98)"

Di:

Manfredonia, 9 novembre 2016. Un match lunghissimo, terminato allo stremo delle forze da entrambe le squadre che si sono date battaglia per oltre due ore. Ci sono voluti infatti ben 3 tempi supplementari alla Libertas Altamura per piegare la Tamma Angel Manfredonia che, fino a metà dell’ultimo quarto di gara, aveva condotto il match, arrivando anche a 15 lunghezze di vantaggio.

Un calo di tensione e di prestazione dei padroni di casa, condito da errori banali, ha consentito il recupero della Libertas Altamura e l’incontro è andato all’overtime.

Il primo tempo del match ha visto la Tamma Angel Manfredonia prevalere sull’avversario, in maniera più decisa nel secondo quarto piuttosto che nel primo. Ripetutamente a segno il duo americano Wright e Johnson, ben coadiuvati da Dispinzeri, Antonio Padalino, Chiappinelli e Gramazio. Manovre offensive corali, con un discreto movimento di palla, unitamente ad una buona difesa, portano la Tamma Angel Manfredonia in vantaggio dopo i primi 20 minuti di gioco, nonostante qualche sbavatura soprattutto in attacco. La Libertas Altamura risponde soprattutto con De Bartolo, Perrucci e Barozzi, ma negli spogliatoi si va con i padroni di casa in vantaggio (Parziale: 36-25).

Al rientro dagli spogliatoi è ancora la Tamma Angel Manfredonia a condurre il gioco. A suon di triple i padroni di casa riescono a mantenere a distanza di sicurezza i viaggianti, che si fanno sotto, ma non riescono a colmare il distacco. Nell’ultima frazione di gioco regolamentare è fatale ai padroni di casa un passaggio a vuoto, un calo di performance che li porta a commettere molti errori sia in attacco che in difesa. La squadra si disunisce e gli avversari, mai domi come prevedibile, ne approfittano per annullare lo svantaggio e riportare sui binari della parità il match.

Dopo ben tre tempi supplementari, quindici minuti di assoluta battaglia in campo, prevale la Libertas Altamura, alla quale va dato merito di averci creduto fino in fondo, confermando di essere la squadra coriacea e determinata di sempre. Qualche fischio arbitrale piuttosto incomprensibile ha condito il match e la Tamma Angel Manfredonia è rimasta a bocca asciutta, rimpiangendo due preziosi punti, soprattutto alla luce dei prossimi incontri che dovrà affrontare.

Un match “stellare” e difficilissimo attende la Tamma Angel Manfredonia che torna in campo già sabato 12 novembre per l’anticipo della decima giornata. Si va in trasferta in terra di Cerignola con la capolista Udas. Palla a due alle ore 18, arbitri del match i sigg.: Roberta De Tullio di Bari (primo arbitro) e Giulio Di Vittorio di Ruvo di Puglia (secondo arbitro).

Stay tuned & PassioneANGEL

TABELLINI

Tamma Angel Manfredonia 97

Libertas Altamura 98

20-19; 16-6; 21-24; 72-72; 97-98 (OT)

Tamma Angel Manfredonia: Wright 24, Vitulano (ne), Chiappinelli 15, Gramazio 13, A. Padalino 12, Dispinzeri 10, Totaro 2, Miscio, Johnson 21. Head Coach: G. Ciociola; Ass. Coach: F. Carbone.

Libertas Altamura: De Bartolo 19, Radovic 19, Perrucci 22, Fui 6, Maietta 4, Barozzi 25, S. Castellano (ne), Vignola 3, O. Castellano (ne). Coach: V. De Bartolo.

Arbitri: M. Soldano di Trani (primo arbitro); Domenico Ranieri di Mola di Bari (secondo arbitro)

CLASSIFICA

Udas Cerignola 16

Cestistica Ostuni 16

Action Now Monopoli 14

Talos Basket Ruvo 12

Mola New Basket 2012 12

N.P. Andrea Pasca Nardò 12

Nuova Pall. Ceglie 10

Libertas Altamura 10

Olimpica Cerignola 8

Tamma Angel Manfredonia 8

Diamond Foggia 8

Basket Francavilla 6

Sunshine Vieste 4

Valle D’Itria Bk Martina 2

Valentino Castellaneta 2

Adria Bari 2

Area Comunicazione Basket Angel Manfredonia



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati