Manfredonia
Ad Agosto 2016 "2187,580 Ton. (tot. indifferenziata)"

Raccolta differenziata a Manfredonia “Contrazione indifferenziati che finiscono in discarica”

A breve partirà la raccolta differenziata interessante la zona di Monticchio

Di:

Manfredonia. RACCOLTA differenziata porta a porta: “dai dati su tutto il territorio cittadino del Comune di Manfredonia si registra chiaramente, sia su base annua che in relazione allo stesso periodo del 2015, una decisa contrazione della quantità di frazione di rifiuti indifferenziati che finiscono in discarica a vantaggio, ovviamente, di quelle recuperate e riciclate presso gli appositi impianti”. Lo rende noto l’Ase SpA di Manfredonia.

Il dato analitico

19530,041 Ton. (tot. rifiuti raccolti e smaltiti) periodo 1° gennaio – 30 settembre
15817,860 Ton. (tot. indifferenziata) periodo 1° gennaio – 30 settembre
3712,181 Ton. (tot. differenziata) periodo 1° gennaio – 30 settembre

Settembre 2016
1612,860 Ton. (tot. indifferenziata)
583,971 Ton. (tot. differenziata)
2196,831 Ton. (tot. rifiuti raccolti e smaltiti)
% raccolta differenziata 26,6 (a giugno quando fu evitata l’Ecotassa la % era di 22,6; nello stesso periodo 2015 si registrava il 12,6%)

Agosto 2016
2187,580 Ton. (tot. indifferenziata)
629,716 Ton. (tot. differenziata)
2817,296 Ton. (tot. rifiuti raccolti e smaltiti)

Luglio 2016
1953,280 Ton. (tot. indifferenziata)
411,395 Ton. (tot. differenziata)
2364,675 Ton. (tot. rifiuti raccolti e smaltiti)

Calendario. A breve partirà la raccolta differenziata interessante la zona di Monticchio. La consegna delle attrezzature per le utenze – come rende noto ASE – è completata. Come detto, gli impianti registrano e certificano una netta contrazione del conferimento di indifferenziato (meno rifiuti in discarica in tonnellate). Si è passati dal 12 al 28% complessivo di differenziata su tutta la città (tenendo presente che siamo a poco meno del 50% della copertura del porta a porta)”.

“A.S.E.SpA” in questi giorni è anche protagonista all’evento internazionale della green-economy “Ecomondo” a Rimini (la piattaforma tecnologica per la Green e Circular Economy nell´area Euro-Mediterranea), dove domani – proprio in virtù dei risultati ottenuti dalla raccolta differenziata- sarà tra le case history di successo del workshop “Accordo Anci-Coreve: il bilancio di un anno di attività e i nuovi obiettivi della commissione tecnica a cura di Ancitel Energia e Ambiente”.

redazione stato quotidiano.it – riproduzione riservata



Vota questo articolo:
14

Commenti


  • TRUM HA VINTO - PD DISTRUTTO

    Quindi le bollette della spazzatura 2017 con una sensibile diminuzione…come premio agli utenti..


  • umacchaiull

    Dati fasulli…. Monticchio vi aspetta a braccia aperte


  • angelo

    E’ vero! Perché la differenza è sparsa lungo i lati delle strade in uscita da Manfredonia !!!!!!!!!


  • Il duce

    MS secondo voi la gente perde la testa Von sta differenziata! !!!!!
    FOSSE quello il problema! !!!!!
    Si doveva fare la differenziata solo dell.umido porta a porta .
    E il resto dovevano lasciare le campane in strada.
    Pecoroni iii ii


  • Manfredonia è di tutti

    per umacchiaiull,
    sarai condannato a buttare l’immondizia altrove e dovrai guardarti dai vigili o persone che ti riproveranno, ma non è più facile per te differenziare, inoltre te la vengono a prendere sotto casa? Qual’è la soluzione per te visto che le discariche stanno chiudendo?
    Dobbiamo sempre differenziarci.


  • Mario

    Ho appreso da RAI3Puglia di contatti da parte della regione con tecnici israeliani per lo smaltimento rifiuti,visto l’insuccesso del porta a porta a livello regionale,nonchè dell’eccessivo costo delle operazioni di smaltimento(leggasi personale,attrezz.ecc.).Ma Manfredonia è in Puglia o altrove?Avrò sentito male?Qule è la vera bufala l’art. o ciò che ho ascoltato?per davore non prendeteci per imbecilli o peggio.Grazie.


  • Pazzoxildonia

    V.le Michelangelo sembra una discarica a cielo aperto ci sono buste lasciate da figli di p…..a ovunque controlli pari a zero il conalone è pieno di buste. QUANTE MULTE SONO STATE FATTE?


  • svolta

    x Angelo…. anche diffusamente nel recinto “Urbano”…. il bello è che gli addetti non la vedono e tanto meno la raccolgono…….
    Pertanto fino a quando ci saranno gli incivili e gli addetti….. Manfredonia sarà sempre un porcile….. e tutti gli sforzi di coloro che si prodigano ad effettuare la raccolta differenziata sarà vana.


  • La figlia del fotografo


  • Anonimo

    LO VOLETE CAPIRE CHE NON SI POSSONO AVERE CINQUE CONTENITORI IN CASE DI 30-40 mq??? Non era più opportuno differenziare solo l umido e l indifferenziata e lasciare le 3 campanane x strada? È POSSIBILE CHE NON VOLETE PROPRIO SENTIRE LA VOCE E L ESIGENZE DEL POPOLO?


  • Indignato

    Il problema fondamentale è che Manfredonia è stracolma di incivili imbecilli!!
    La cosa più semplice in questo paese è lamentarsi di tutto, non accettare l’idea di essere più civili e pensare di essere intelligenti quando si decide di lasciare la spazzatura in strada!
    E’ impossibile trasformare un – in un principe!!


  • appunto

    Il paese é sommerso di rifiuti…ma dico gli okki li avete…la circonvallazione…é stra colma di buste….sui bordi della strada….e il canalone difronte alla vecchiia sede dell ase é una discarica a cielo aperto…ma dico questo comune…ha okki per vedere dove sta finendo il paese che amministra???
    É possibile che il comune sia in banca rotta….e che per questa differenziata si sia indebitato…tale da essere a breve commissariato…la corte dei conti ha già dsto l ultimatum….
    Quindi mi chiedo a coss ha portato questa differenziata????


  • matteo

    Bravo anonimo,, era piu che giusto,, solo l umido era veramente da considerare,, case piccole non possono contenere 5 , contenitori


  • A ferro e fuoco

    L’arroganza per non dire che hanno fallito e sono degli incompetenti. Ma non vi preoccupate scaricheranno la colpa sui cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati