Manfredonia
"Definire i 17.700.923,56 di euro un “Disavanzo di Amministrazione” è una definizione INESATTA"

M5S Manfredonia “Facciamo davvero chiarezza sui bilanci del Comune”

"Sappiamo che parlare di bilanci non è semplice e la comprensione può risultare ostica a chi non “mastica” la materia"


Di:

Manfredonia. ”Cittadini di Manfredonia, abbiamo assistito, in questi giorni, a scambi di opinioni tra consiglieri ex maggioranza (Salvemini) e opposizione (Taronna) su questioni relative ai bilanci comunali, le cui criticità, noi del Movimento 5 Stelle, abbiamo denunciato da oltre un anno. Ci fa piacere che si cominci ad entrare nel merito di aspetti tecnici e non solo politici. Ed è nel merito, appunto, che a noi piace argomentare. Sappiamo che parlare di bilanci non è semplice e la comprensione può risultare ostica a chi non “mastica” la materia. Soprattutto quando, poi, la diatriba concorre a complicarla. Proviamo a spiegarvi come stanno le cose.

Il consigliere Angelo Salvemini (recentemente dichiaratosi indipendente dall’attuale maggioranza), seguendo le nostre denunce sulle inesattezze nei bilanci, chiedeva spiegazioni su circa diciassette milioni di euro (in un primo tempo, erroneamente, indicati come “ventisette”) – residui attivi dichiarati di dubbia esigibilità a seguito di una ricognizione straordinaria degli stessi all’ 1/1/2015 – e a quali debitori fossero ascrivibili. Egli lamentava, inoltre, che le richieste ufficiali per l’ottenimento della documentazione relativa rimaneva inevasa.

Il consigliere Leonardo Taronna (Forza Italia) interviene con una sua nota dichiarando che si stava facendo troppa confusione e, allegando la delibera n.30 del 21/10/2015, non si limitava a correggere l’importo erroneamente indicato dal consigliere Salvemini, ma definisce i 17.700.923,56 di euro un “Disavanzo di Amministrazione” al 1/1/2015 da ripianare in 30 anni.

Francamente, riteniamo superficiale la definizione del consigliere Taronna, in quanto egli lascia intendere che tale importo sia riferito al nuovo risultato di amministrazione (al 1/1/2015) ottenuto dopo il riaccertamento straordinario dei residui.

In realtà così non è.

Se si vuole fare chiarezza non è sufficiente allegare una delibera dal contenuto molto articolato e definire i 17.700.923,56 di euro un “Disavanzo di Amministrazione” (definizione INESATTA), ma andrebbe fornita una spiegazione più tecnica, in modo che i cittadini, un po’ più esperti di contabilità, possano comprendere di cosa si sta parlando e, se possibile, provare a spiegarlo in modo più semplice a tutti gli altri.

Nel 2015, con delibera n.30 del 21/10, l’Amministrazione ha disposto un RIACCERTAMENTO STRAORDINARIO dei Residui Attivi e Passivi che ha portato ad una RIDETERMINAZIONE del Risultato di Esercizio, che al 31/12/2014 risultava essere un Avanzo di Amministrazione di €728.242,35 e al 01/01/2015, dopo il riaccertamento, è diventato un Avanzo di Amministrazione di €737.796,58. La differenza positiva di €9.554,23 (tra il risultato di Amministrazione iniziale del 31/12/2014 e quello “riaccertato” del 1/1/2015) è stata determinata dalla CANCELLAZIONE di “Residui Attivi e Passivi non correlati ad obbligazioni giuridiche perfezionate”.

Perciò, definire i famigerati €17.700.923,56 un “Disavanzo di Amministrazione” al 01/01/2015, come già detto, è INESATTO, in quanto questo importo non rientra tra i Residui Attivi che sono stati cancellati a seguito del riaccertamento. Quindi, non hanno rideterminato il risultato di esercizio al 01/01/2015, che si è chiuso con un Avanzo di Amministrazione di €737.796,58, ma rientra tra i Residui Attivi Reimputati agli esercizi successivi in cui saranno esigibili, per un importo totale di €31.544.633,60.

In definitiva, restano in bilancio e vengono semplicemente reimputati (cioè: SPOSTATI) nei bilanci successivi in cui saranno esigibili.

Tra questi ci sono, appunto, i Residui Attivi €17.757.740,68 che sono stati dichiarati di dubbia e difficile esazione, che sommati ai 51.260,24€ (che sono “parte vincolata derivanti da leggi e principi contabili”), ai 629.719,36€ (parte destinata agli investimenti) e detratti i 737.796,72€ (Avanzo di amministrazione al 1/1/2015 – post riaccertamento residui), hanno portato ad un totale negativo di €17.700.923,56 definito Disavanzo STRAORDINARIO di Amministrazione, che è cosa ben diversa dal “Disavanzo di Amministrazione” indicato dal consigliere Taronna.

Tale “Disavanzo STRAORDINARIO di Amministrazione” non va a gravare per l’intero importo sul bilancio del 2015, ma viene ripianato con l’accantonamento di una quota annua di €590.030,79 -per 30 anni – in un fondo di compensazione del rischio, ai sensi del D.M. 2 Aprile 2015, emanato in attuazione dell’art.3, comma 16, del d.lgs. n.118/2011.

Infatti, a sostegno di quanto affermiamo, tra le spese nel bilancio del 2015, è stata inserita solo la somma di €590.030,79 pari ad 1/30 (quota annua) e non l’intero importo.
Pertanto, se l’intento di Forza Italia fosse stato solo quello di fare chiarezza – e non di screditare in maniera generale le forze politiche di opposizione ”passate e attuali” che, a suo dire, “sono più impegnate a creare consenso in vista delle prossime elezioni e non ad informare i cittadini di quello che è il reale stato di salute delle finanze comunali “- ci saremmo aspettati una disamina più tecnica e attenta perché, più che fare chiarezza, il consigliere Taronna ha creato ulteriore confusione, distogliendo l’attenzione dal vero problema che noi del M5S denunciamo da tempo, e cioè:
“Se questi, ormai famosi €17.757.740,68 residui attivi (crediti) dichiarati di dubbia esigibilità, siano realmente crediti riconducibili a debitori reali o siano solo dei numeri che, nei passati bilanci, sono serviti ad incrementare entrate, utili a:
– coprire delle spese certe;
– mascherare la reale situazione economica dell’ente;
– portare i bilanci in pareggio eludendo una situazione di dissesto finanziario.

Ad accrescere questo sospetto, sempre più fondato, contribuisce l’inevasa richiesta di consegna di documentazione a seguito di diverse richieste formali, inviate tramite PEC, ai dirigenti del terzo settore, all’assessore al Bilancio e al segretario generale Smargiassi, a cui abbiamo anche inviato una Diffida Penale, alla quale non abbiamo potuto dar seguito, perché il dott. Smargiassi si è dimesso anzitempo.

Ci rammarica che la stessa azione non sia stata portata avanti anche dal gruppo di Forza Italia, il cui Capogruppo, il consigliere Cristiano Romani, è anche Presidente della Commissione Bilancio.

Forza Italia, che tanto ci tiene ad essere definita “opposizione di quest’amministrazione”, con tali interventi passa più per “stampella di questa maggioranza”, che non è stata mai in grado di risponderci nel merito delle criticità sollevate. Da tale situazione, gli unici a trarre vantaggio sono stati gli attuali amministratori, i quali hanno nascosto la verità al solo fine di garantirsi una sopravvivenza politica, provocando, però, un incremento dell’indebitamento che graverà sull’intera collettività, (come dire: si è coperto un buco aprendone un altro ancora più grande).

Tutto ciò, cittadini di Manfredonia, è successo anche nei bilanci successivi a quello del 2015 e continua a succedere nell’ultimo bilancio 2017, in cui sono state inserite somme in entrata che non hanno un riscontro con atti di accertamento, ma sono solo numeri, che servono a portare “a pareggio” un bilancio che ha le “spese certe” superiori alle entrate.

…E questo, ahinoi, si chiama DISSESTO FINANZIARIO!!!”.

MOVIMENTO 5 STELLE MANFREDONIA

M5S Manfredonia “Facciamo davvero chiarezza sui bilanci del Comune” ultima modifica: 2017-11-09T10:51:28+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
18

Commenti


  • Alberto


  • antonio scaramella

    continuo a non capire nonostante il vostro sforzo boooo!


  • Il maggiordomo fa la spesa

    io invece non capisco perchè le autorità competenti, in relazione a tali numeri
    non dichiarino il dissesto e non capisco anche perchè i consiglieri che denunciano il tutto non si dimettono tutti per protesta o praticano una sorte di Aventino che avrebbe riflessi nazionali. Se non lo fate vuol dire che i conti e la contabilità rientrano nei parametri legali della legge, in tal caso perchè tanti articoli in merito se tutto si svolge nel rispetto della legalità e della legge vigente sul territorio nazionale?


  • Zuzzurellone Sipontino

    Si ma mo cuom e mo’ Salvemini fè part dell’opposizion o NO????????????


  • cittadino

    Ma i revisori cosa revisionano ? Essendo l’organo tecnico perchè non dicono la loro, che dovrebbe essere la pietra tombale di tutta la questione…., sempre ammesso che sappiano di cosa si sta parlando e che possano esprimere il proprio parere in modo imparziale e senza altro condizionamento… in ultima analisi sulla questione potrebbe essere interpellata, se rientra nelle proprie competenze, anche la Ragioneria Generale dello Stato.


  • Antonello Scarlatella

    Siamo passati dal giocattolo dell energas al giocattolo del bilancio.
    Sempre tutto teso a far cadere chi governa e non a trovare soluzioni per la città.
    Ripeterò la stessa cosa all infinito…e non mi frega una mazza se qualcuno inizierà a scrivere che dico sempre le stesse cose.
    D altronde faccio come voi….scrivete le stesse cose ed ip replico le stesse cose.

    Sono sempre in attesa di venire a conoscenza di quelle che sono le vostre proposte enunciate più volte al fine di rendere la città più produttive e socialmente più vivibile.
    Sempre che queste proposte esistano…ma…


  • Pasquino

    Adesso che avete illuminato i manfredoniani sullo stato di salute finanziario del comune di Manfredonia vi chiedo cosa fate o farete in merito. L’articoletto fatto giusto per fare muina non serve a niente. Parole tante, anzi tantissime ma i fatti sono inconsistenti. Tanto per fare qualcosa perché non diffidate il tesoriere comunale al rientro, entro il 31/12/2017, dell’anticipazione di tesoreria? Si aspettano notizie in merito. Saluti

  • SCIAGURATI A DIR POCO !!!!!!!!


  • Nicola

    Pasticcioni e incompetenti. Solo loro capiscono. Sparatevi una-


  • Juventino

    Scusate ma avete denunciato alla Procura.


  • antonella

    Egregio Antonello, d’altronte tu affermi di essere sostenitore del movimento 5s, figurati se invece fossi sostenitore accanito di chi amministra, oppure del responsabile dell’enorme debito pubblico maturato da questo comune, visto che rimorchi spesso chiedendo alle opposizioni, quali sono le loro proposte, più tosto, mi piacerebbe capire quali, quelle dell’attuale maggioranza per ripianare il debito, per rifinanziare il taglio alla cultura, ai servizi sociali, alla scuola, (approposito, che fine ha fatto il servizio mensa), rifinanziare una nuova segnaletica stradale, rifinanziare il rifacimento del pavimento stradale(le strade pubbliche sono ridotte all’osceno, cosa indifferente a quanti si tappano in un ufficio e lì vivono), vorrei chiedere inoltre cosa pensa di fare questa amministrazione per favorire le politiche occupazionali??????
    E il treno tram?? ( ci é costato ben 4milioni di euro ed é in uno stato di abbandono).
    L’icubatore per l’impresa? Dove é finito?
    e che dire dello strumento di valutazione delle performance? Queste sono solo alcune domande da rivolgere a chiunque amministri.Mi piacerebbe capire quanto, è la qualità del lavoro svolto tra tutti coloro che lavorano presso la pubblica amministrazione compreso assessori, dirigenti, perché no, anche consiglieri e sindaco? Mi auguro che il tutto non si riduca a meri comunicati e qualche trash muvie.
    P. S. Visto che fai sempre le stesse provocazioni.. Rispondo che certe amministrazioni, potresti proporre le innovazioni migliori e i suggerimenti più lodevoli, non saprebbero coglierle neanche a pagarle.


  • Sven Goran

    Nicola, tu che sei competente, spiegaci.e fatti aiutare da Scarlatella.


  • Cittadino

    Sciagurati 5 stelle,specialmente Fiore a cui rimprovero la chiusura del mercato ittico senza muovere un dito e ancora di più perché quel mercato attualmente è aperto ai piani superiori dove si spreca a go go e non si produce niente, siete stati capaci solo di togliere la vendita che era l unica cosa produttiva
    Vergognatevi.


  • Pescatore di Scoglio

    Non dovreste essere tutti uniti voi dell’opposizione. Voi dei 5 stelle fate di tutto per dividere l’opposizione? Perché? I vostri avversari politici sono nella maggioranza.


  • Zizzaniere Denoartri

    E’ la somma che fa il totale ducett Totò. Semp 17 e rotti so! Non è possibile istituire un coordinamento degli 8, mi sembra, consiglieri di opposizione.


  • coppolecchia

    Vorrei solo dire: MA VOI COSA AVETE FATTO X MANFREDONIA? SOLO CHIACCHIERICCI E NIENT’ALTRO X IL POPOLO , QUINDI PEGGIO DI DESTRA E SINISTRA. SIETE SOLO CHIACCHIERE SENZA ARROSTO MOLTO MA MOLTO PEGGIO DEGLI ALTRI


  • Ex PD pentito

    Bravi ragazzi, profumate di onestà, siete soli contro tutti, rappresentate l’unica ancora di salvataggio per l’italia, nn mollate mai e nn curatevi delle altre opposizioni che nn fanno opposizione ma solo chiacchiere da bar, specialmente il capo della commissione bilancio. Romani nn sa neanche dove abita. Romani cambia mestiere


  • Nicola

    Antonellona, Antonellona, parlaci dei terreni della ca/10 e di come alcuni signori sono diventati proprietari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi