Eventi

Bari, festa ornitologia, attesi 17mila uccelli domestici

Di:

(ornitologia.fossombrone)

Bari – SONO gli italiani, padroni di casa, a partecipare con un numero più cospicuo di soggetti al Campionato Mondiale di Ornitologia che si terrà a Bari dal 17 al 26 gennaio. Da tutto lo Stivale, infatti, arriveranno nel capoluogo pugliese quasi 17.000 uccelli domestici. Ma dal resto del Globo giungono altri grandi numeri: 2100 i soggetti spagnoli, 1500 quelli belgi, seguiti da 1000 portoghesi, 900 tedeschi ed altrettanti olandesi e francesi, 500 turchi, 400 svizzeri ed altrettanti greci, 200 austriaci ed altrettanti inglesi. Folte anche le rappresentanze di volatili provenienti da Bosnia, Repubblica Ceka, Croazia, Ungheria, Irlanda, Marocco, Slovacchia. 2104 gli espositori italiani per un totale di 3369 partecipanti totali.

Grande il fermento per la kermesse, evidente la soddisfazione del presidente della Foi (Federazione Ornicoltori Italiani) Salvatore Cirmi, che è anche a capo della Confédération Ornithologique Mondiale, che raggruppa le federazioni in tutto il mondo.

Il Mondiale di Bari, evento unico nel meridione d’Italia, è organizzato dal raggruppamento interregionale appulo lucano della Foi, capitanato da Andrea Benagiano di Gioia del Colle. Il responsabile della mostra è invece il vicepresidente Foi, il barese Ernesto Barraja. Gli organizzatori provengono invece dalle associazioni ornitologiche di Puglia (Bari, Brindisi, Conversano, Copertino, Corato, Foggia, Gioia del Colle, Lecce, Modugno, due di San Severo, Taranto e Trani) e le 3 della Basilicata (Matera, Potenza e Tito).

Tra gli eventi della manifestazione, che aprirà al pubblico al termine dell’ingabbio e del giudizio e precisamente nei giorni 24, 25 e 26 gennaio, da segnalare il congresso Com, che sabato 25 vedrà confluire o rappresentanti di 25 paesi nel mondo.

Alla Fiera del Levante, sede della manifestazione col suo padiglione da 17.000 metri quadri fresco di inaugurazione, sarà possibile giungere grazie ad una speciale convenzione con i tassisti baresi, ma anche con i mezzi pubblici dall’aeroporto Karol Wojtyła e dalla stazione ferroviaria di Bari Centrale, collegate tra loro con una metropolitana che ogni 20 minuti effettua una corsa della durata di 12 minuti. Sarà presente anche la stampa locale, nazionale ed internazionale oltre a quella specializzata.

Annessa alla competizione sarà allestita anche una mostra scambio che vedrà un’esposizione collaterale di oltre 100.000 soggetti.

Una festa dell’ornitologia sotto ogni punto di vista, che renderà la Puglia crocevia di un meltin’pot culturale senza precedenti.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi