Manfredonia
Dal sito del Comune di Manfredonia

Foggia,”Esami per conduttori di generatori di vapore”

La DTL ha indetto una sessione di esami, nei mesi di maggio e giugno, per il conferimento dei certificati di abilitazione alla conduzione dei generatori di vapore

Di:

Manfredonia. E’ indetta in Foggia una sessione di esami per il conferimento dei certificati di abilitazione per la conduzione di generatori di vapore. Gli esami avranno luogo nei prossimi mesi di maggio-giugno a Foggia, alla data che sarà fissata dal Presidente della Commissione esaminatrice.

Per essere ammessi agli esami è necessario aver compiuto 18 anni di età e di aver espletato il tirocinio come conduttore secondo le norme stabilite dagli artt. 6 e seguenti del D.M. 1 marzo 1974 (G.U. n. 99 del 16 aprile 1974) e dall’art. 1 del D.M. 7 febbraio 1979 (G.U. n.74 del 15 marzo 1979).

La domanda di ammissione agli esami, redatta su carta legale da € 16,00 e sottoscritta dal candidato, dovrà pervenire, direttamente o con raccomandata (per la quale fa fede la data del timbro postale di spedizione) alla Direzione Territoriale del Lavoro di Foggia – Viale G. Di Vittorio, nr. 1- improrogabilmente entro il 30 aprile 2016 e dovrà contenere i seguenti elementi:
1. Cognome e nome, luogo e data di nascita, luogo di residenza (Comune, via o frazione, numero civico, C.A.P., numero telefonico).
2. Grado per il quale il candidato intende conseguire l’abilitazione.
3. Dichiarazione di possesso (o non) del certificato (patentino) per la conduzione di generatore di vapore di grado inferiore a quello richiesto in questa sede di esami.

Il modello di domanda è scaricabile dal sito www.lavoro.gov.it nella sezione Uffici Territoriali – modulistica avendo cura di scegliere la regione e la provincia di interesse.

Alla domanda dovranno essere allegati, i seguenti documenti:
A. Certificato di nascita o autocertificazione con fotocopia fronte-retro di un documento d’identità, comprovante che l’aspirante conduttore ha compiuto 18 anni alla data del 30 aprile 2016 (non possono essere ammessi agli esami coloro che abbiano compiuto il 65° anno di età)
B. Libretto personale di tirocinio dal quale dovrà risultare almeno un accertamento di data posteriore al rilascio del libretto, ovvero certificato di equipollenza del tirocinio previsto dall’art. 19 del D.M. 1 marzo 1974. La durata del tirocinio prescritto viene computata alla data sopraddetta del 30 aprile 2016.
Tra la data del completamento del tirocinio e la data di presentazione della domanda non deve intercorrere un periodo di tempo superiore a un anno.
Per il computo del periodo di tirocinio possono essere considerate, come lavorative, anche le giornate festive a condizione che la ditta utente del generatore presso il quale viene svolto il tirocinio rilasci una dichiarazione, da allegare alla domanda, attestante che il generatore stesso è stato tenuto in funzione anche nei giorni festivi ricadenti nel periodo di tirocinio.
C. Due fotografie formato tessera di data recente firmate dal candidato sul davanti.
D. Per i candidati all’ammissione agli esami per il conseguimento del 1° grado di abilitazione: titolo di studio (laurea o diploma di cui ai D.M 1/3/74 e 07/02/79, (o copia conforme) oppure certificato di abilitazione di 2° grado rilasciato a norma del presente decreto da almeno un anno e certificato d’istruzione obbligatoria (o copia conforme).

Gli aspiranti dovranno allegare alla domanda i titoli validi per la riduzione del tirocinio (art. 9 del D.M. 1 marzo 1974) nonché la certificazione relativa ai requisiti richiesti dalla legge (titolo di studio).

I candidati devono dichiarare, in calce alla domanda, l’autorizzazione o meno all’uso dei dati personali (L. 196/2003) limitatamente ai dati anagrafici e al risultato degli esami.

Ai sensi e per gli effetti dell’art.46 D.P.R. 28/12/2000 nr.445 è ammessa, anche contestualmente all’istanza di ammissione agli esami, dichiarazione sostitutiva per i documenti di cui alle lett. A. ed D., fatta salva la facoltà dell’Amministrazione di verificare la veridicità delle dichiarazioni prodotte (le predette dichiarazioni non sono più soggette ad autenticazione della sottoscrizione per effetto dell’art.3, co.10, della L. n.127/1997)

I candidati già in possesso di altro certificato di abilitazione (patentino) sono dispensati dalla presentazione di documenti di cui alle lettere A e C, ma devono allegare alla domanda il certificato di abilitazione posseduto.

Ai sensi dell’art. 1 del Decreto del Ministero del Lavoro e Previdenza Sociale n. 459 del 15/10/1990 (G.U. n. 134 del 3/7/1991), per il documento di cui alla lett. B è ammessa la dichiarazione temporaneamente sostitutiva, sottoscritta dall’interessato ed autenticata con le modalità di cui all’art. 20 della legge 4/1/1968, n. 15. La presentazione del documento, di cui alla lettera richiamata, dovrà avvenire, ex art. 2 del D.M. citato, entro 30 giorni dalla data di richiesta dei competenti Uffici e, comunque, prima del rilascio degli atti certificativi.

Gli esami per il conferimento del certificato di abilitazione consisteranno in prove teorico – pratiche, secondo i programmi annessi al citato D. M. 01/03/74. La prova pratica sarà eseguita su un generatore di vapore in esercizio.

I certificati di abilitazione saranno rilasciati dalla Direzione Territoriale del Lavoro di Foggia in base alle decisioni della Commissione d’esame, con le norme di cui all’art. 18 del DM. 1/3/1974 e all’art. 3 del D.M.7 Z2/79, previo pagamento della imposta di bollo pari a E. 16.00

I candidati verranno avvertiti con lettera raccomandata A.R. del giorno, ora e luogo in cui dovranno presentarsi, muniti di valido documento di riconoscimento, per sostenere le prove d’esame.

Per qualsiasi ulteriore eventuale informazione rivolgersi alla Direzione Territoriale del Lavoro di Foggia, V.le G. di Vittorio, tel 0881 722096/725096 – e-mail: dtl-foggia@lavoro.gov.it – ddebiase@lavoro.gov.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi