GarganoManfredonia
"Apprendiamo con estrema soddisfazione la decisione di Petroceltic di rinunciare al permesso per le ricerche di idrocarburi al largo delle Isole Tremiti"

Trivellazioni, Legambiente chiede al Governo il decreto per l’election day

"Ora è importante che a fare dietrofront non sia un’altra società petrolifera ma il Governo"

Di:

Foggia. «Apprendiamo con estrema soddisfazione la decisione di Petroceltic di rinunciare al permesso per le ricerche di idrocarburi al largo delle Isole Tremiti. Ora è importante che a fare dietrofront non sia un’altra società petrolifera ma il Governo, dimostrando concretezza, trasparenza e impegno anche per la tutela del mare oltre le dodici miglia, attraverso una moratoria che blocchi qualsiasi autorizzazione relativa alle attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi a mare e a terra. Legambiente si sta mobilitando per chiedere al Governo un decreto che istituisca l’Election Day, accorpando in un’unica data il referendum sulle trivellazioni e il primo turno delle elezioni amministrative previste per la prossima primavera. Fissare date separate sarebbe infatti un inutile sperpero di denaro pubblico e un ostacolo alla partecipazione dei cittadini. Chiediamo al Governatore Emiliano di sostenere questa nostra battaglia». Questo il commento di Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia. Oggi a Roma, davanti a Montecitorio, è in corso un sit in organizzato da Legambiente e da altre associazioni ambientaliste per fare pressing sul Governo sull’Election Day.
Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • Redazione

    Tremiti, Minervini: “Non abbassare la guardia sul referendum”

    “Non dobbiamo abbassare la guardia sul referendum contro le trivellazioni. La rinuncia della Petroceltic all’autorizzazione per le ricerche al largo delle Tremiti, ci deve dare ancor più spinta perché il mare e le coste della Puglia sono ancora nel mirino”.
    Così in una nota il capogruppo di “Noi a Sinistra”, Guglielmo Minervini.
    “Interessanti le ragioni per cui la Petroceltic ha rinunciato all’autorizzazione. Una multinazionale che dice che il mondo, sulle politiche energetiche, sta cambiando, che in futuro non tutto passerà dal petrolio. Lo capiscono loro, lo sanno i cittadini che, con le loro proteste, ribadiscono che la vera ricchezza è quella delle nostre coste e dei nostri mari. Possibile che non lo capisca solo il Governo Renzi?”/comunicato


  • Redazione

    Trivelle, Damascelli: “Buona notizia, ma impegno per referendum deve essere massimo”

    “Il passo indietro della Petroceltic per le trivellazioni alle Isole Tremiti è una bella notizia, ma non cambia nulla perché dobbiamo ugualmente difendere il territorio. È anche paradossale pensare che le Isole siano salve solo per la decisione di una società privata che ha visto venir meno il suo interesse economico”. Lo dichiara il consigliere regionale di Forza Italia, Domenico Damascelli.
    “Non ci possiamo distrarre nemmeno un attimo – prosegue – e dobbiamo continuare nella battaglia a difesa del paesaggio e contro le scellerate determinazioni del governo centrale guidato da Matteo Renzi, che vuole vendere e svendere il nostro paesaggio”.
    “Mi auguro – conclude Damascelli – che si faccia fronte comune per il voto referendario con il massimo dell’impegno, contro chi vuole mettere le mani sulla nostra terra in nome del business scellerato”./comunicato


  • Redazione

    Alla C.A. degli Organi di Stampa
    Foggia, 10 febbraio 2016
    COMUNICATO STAMPA UGL FOGGIA
    “La battaglia sociale in difesa dei mari pugliesi, dopo la rinuncia della Petroceltic è solo il primo passo verso un obiettivo più grande a sostegno del referendum anti-trivelle. Come Sindacato faremo fronte comune con tutti quei sistemi politici, economici e sociali, che guardano ad estendere gli stessi risultati ottenuti per le Isole Tremiti a tutte le coste italiane, perché convinti che non può esserci futuro sostenibile, sviluppo e crescita economica senza tutela e salvaguardia del nostro patrimonio ambientale e paesaggistico”. A dichiararlo il Segretario provinciale Ugl Foggia, Gabriele Taranto.
    Segreteria provinciale Ugl Foggia


  • Redazione

    Trivelle, Santorsola: non abbassiamo la guardia
    “La scelta di Petroceltic di rinunciare alle prospezioni sismiche per la ricerca di idrocarburi nel mare delle Tremiti non è una concessione, è una decisione che rientra in una precisa strategia aziendale e l’unica ragione, probabilmente, è da ricercare nelle regole del mercato globale del petrolio. Siamo contenti che il rischio di veder violato quel tratto di mare sia allontanato ma non dobbiamo e non possiamo abbassare la guardia”. Così l’Assessore alla Qualità dell’Ambiente della Regione Puglia, Domenico Santorsola sulla decisione della multinazionale Irlandese resa nota oggi. “Nonostante qualcuno tenda a liquidare frettolosamente come ‘strumentali’ i dubbi sulla scelta strategica di correre al petrolio mettendo a repentaglio l’equilibrio dei nostri mari, rimaniamo convinti che non si possa continuare a riconoscere permessi di ricerca a cuor leggero. La ricerca presuppone delle conseguenze in sé stessa e, in caso di risultati positivi, apre scenari anche più preoccupanti sul piano ambientale, in caso di coltivazione. Dobbiamo continuare a vigilare – conclude Santorsola – perché non si può sperare che a uno a uno rinuncino tutti i richiedenti”.
    Condividi via email Visualizza in formato pdf Condividi su facebook Condividi su Twitter
    Data: Mar, 09 Febbraio 2016 @ 20:56
    Categoria: Comunicati S. Stampa Giunta


  • Pollice Sipontino

    Attenzione, le licenze di ricerca possono esser vendute ad altre società?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi