GarganoManfredonia
"Il dietrofront della Petroceltic è certamente una buona notizia, ma dobbiamo mantenere altissima l’attenzione sul referendum anti-trivelle"

Trivelle, Gatta: “Renzi resta determinato a svendere le bellezze”

"Renzi non c’entra –conclude Gatta- e noi dobbiamo essere pronti a difendere il nostro meraviglioso mare con le unghie e con i denti"

Di:

Foggia. “Le Isole Tremiti sono salve, per ora. Il dietrofront della Petroceltic è certamente una buona notizia, ma dobbiamo mantenere altissima l’attenzione sul referendum anti-trivelle: la decisione è della società, non del governo Renzi, che potrebbe insistere ancora per svendere e deturpare le bellezze paesaggistiche della Puglia e dell’Italia”. Lo dichiara il Vicepresidente del Consiglio regionale, Giandiego Gatta. “Purtroppo -aggiunge- se sussiste, com’è, la volontà politica di autorizzare le ricerche petrolifere nei nostri mari, non possiamo abbassare la guardia. Dobbiamo lavorare per il referendum perché oggi abbiamo avuto un mero colpo di fortuna con il ritiro della Petroceltic per sue valutazioni economiche. Renzi non c’entra –conclude Gatta- e noi dobbiamo essere pronti a difendere il nostro meraviglioso mare con le unghie e con i denti. La battaglia non è ancora finita”.
Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Pollice Sipontino

    Alle richieste della nostra terra lei è sempre presente, uniti si deve vincere. Lei ci chiami e tutti noi risponderemo: presente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi