GarganoManfredonia
"Né si può pensare di continuare ad avere solo due corse dal Gargano, Manfredonia ed il litorale Sud, con Bari ed il suo aeroporto"

Gatta: ripristinare collegamento FS con porto industriale Manfredonia

"La Capitanata continua a non godere della dovuta attenzione"

Di:

“Il Piano regionale dei Trasporti individua come prioritario lo sviluppo dei collegamenti strategici per la crescita economica e per migliorare il servizio ai cittadini. Nonostante ciò, la Capitanata continua a non godere della dovuta attenzione e c’è un evidente ritardo nella realizzazione di quanto contenuto nei piani triennali dei servizi. Per questo, ho presentato un’interrogazione consiliare diretta al presidente Nichi Vendola e all’assessore alla Mobilità Giovanni Giannini”. Lo dichiara il Consigliere regionale di Forza Italia, Giandiego Gatta.

“In particolare – prosegue – chiedo di sapere quanti e quali servizi ogni giorno colleghino Foggia a Lucera, San Severo a Foggia, a Peschici e ad Apricena; quanti posti siano offerti giornalmente (capienza treno per numero di collegamenti) sui servizi ferroviari delle tratte San Severo – Peschici Calenelle, San Severo – Apricena città, San Severo-Foggia e Foggia-Lucera, per verificare se tali località siano efficientemente collegate e se tali collegamenti risultino proporzionati alle esigenze del territorio. Inoltre, chiedo di sapere se i destinatari della mia interrogazione non ritengano, così come previsto nel piano triennale dei servizi 2015-2019, di dover ripristinare il collegamento ferroviario con il porto industriale di Manfredonia per poterne permettere la ripresa e lo sviluppo dei traffici.

Né si può pensare di continuare ad avere solo due corse dal Gargano, Manfredonia ed il litorale Sud, con Bari ed il suo aeroporto, con ultima corsa di ritorno alle 14,30, ora dalla quale i suindicati centri restano del tutto scollegati tra di loro, con immani disagi per chi deve recarsi quotidianamente nel capoluogo di regione per ragioni di lavoro o studio. È una restrizione pesantissima alla mobilità della popolazione. Mi auguro che la mia interrogazione possa costituire uno sprono per la Giunta regionale ad intervenire – conclude Gatta – su questioni di grande rilevanza per la qualità della vita nel territorio e lo sviluppo dei traffici economici”.

Gatta: ripristinare collegamento FS con porto industriale Manfredonia ultima modifica: 2015-03-10T17:52:02+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
30

Commenti


  • Carmen

    Antonella…un altro tassello


  • Michele

    Gatta, pur di scrivere qualcosa .. Ma ti rendi conto ..? Ripristinare un collegamento FS con il porto industriale? ma se non arrivano merci manco a rubarle!! Abbiamo una linea ferroviaria che non viene usata da più di 30 anni e tu vuoi rimetterci dei treni merci sopra? è già tanto se a manfredonia arrivano i treni passeggeri da foggia e tu vuoi far arrivaredei treni merci al porto industriale? ma fai solo ridere!!!! ahahahahaha!!!! cos’è, senti ‘puzza’ di sconfitta alle prossime regionali con ..schittulli? ma dove credete di andare? a casa

  • SI COSI CI METTIAMO TUTTI I POLITICI E “LI SCARICHIAMO A MARE”.


  • Antonello Scarlatella

    Giandiego, è vero che ormai si va avanti a colpi di slogan.
    La differenza sai qual’e’, fin quando gli slogan li lanciano gli inetti, mi può star anche bene. Ma quando iniziano a lanciarli persone intelligenti come te, possiamo veramente dire che siamo alla frutta.

    La cosa che mi sconvolge di più, che cercate voti, consensi tramite queste “castronerie”, al fine di rimanere ospiti del castello dorato, offendendo costantemente l’intelligenza delle persone.

    La linea ferroviaria per l’Enichem esiste e in caso di bisogno, potrebbe essere ripristinata anche domani mattina. Il vero problema è che manca chi produce. A cosa serve il ripristino della linea ferroviaria se non vi sono aziende che usufruiranno del servizio?

    Oppure hai già dato per scontato visto che non hai ancora preso e posizione nei confronti dell’Energas di comunicare alla popolazione che quella linea ferroviaria servirà per trasportare GPL?

    A chi servirebbe se non a loro in una città che non produce?

    Oppure vuoi farci credere che se abbiamo:
    1) la linea ferroviaria tronco enichem
    2) l’aereoporto di Foggia
    3) altre strutture che potreste inventarvi….,

    verrebbero le imprese ad investire a Manfredonia?

    Giandiego a Manfredonia non verrà piu’ nessuno ad investire. Abbiate una buona volta il coraggio di comunicarlo alla popolazione. Dopo lo scempio e lo scempio della conduzione del contratto d’area, sono un imprenditore MENTECATTO potrebbe scegliere questa splendida location italiana al fine di insediare attività produttive. Potete chiedere finanziamenti pubblici a iosa. Per opere infrastrutturali, per ponti, autostrade, aereoporti e ferrovia. Ma rimarranno delle cattedrali nel deserto. Tra un po’ tu ed i tuoi colleghi politici ci proporrete un aereoporto a Manfredonia costruito sul mare come quello di Osaka.

    Contale le barche del porto turistico. 50 barche stazionate su 800 posti barca. Soldi pubblici buttati nel cesso. In Italia non mancano i soldi. Mancano menti per distribuirli. I soldi in Italia si bruciano in stronzate. Solo a politici Manfredoniani poteva venire in mente di fare un porto turistico di 800 posti barca in una zona di mare senza isole. Ma la verità potrebbe essere un’altra. Chiedere ancora soldi pubblici per opere infrastrutturali al fine di far lavorare le grandi e solite imprese di Manfredonia. Quelle che tanto vi aiutano nelle campagne elettorali.

    Spero che la cittadinanza se ne accorga una volta per tutte e la smetta di darvi credito politico.


  • Francesco

    Signor Gatta condivido in pieno perché non ci possiamo permettere il lusso di rinunciare alle poche infrastrutture che abbiamo. “non ritengano, così come previsto nel piano triennale dei servizi 2015-2019, di dover ripristinare il collegamento ferroviario con il porto industriale di Manfredonia per poterne permettere la ripresa e lo sviluppo dei traffici.” Ottima interrogazione, ma il costo bisognerebbe farlo pagare ai politici ed ai tecnici che hanno autorizzato la demolizione di un tratto di ferrovia per far posto ad un centro commerciale.
    I sindaci ed i tecnici comunali vivono e prosperano nello stesso brodo partitico che gli consente di non essere responsabili di nulla. Anzi i politici trombati alle elezioni, tramite i partiti, occupano poltrone di sottopotere lautamente retribuiti ed i tecnici, intoccabili e non licenziabili, ricevono incentivi per premiare incompetenza, menefreghismo etc e la possibilità di fare lavoro professionale esterno per riposarsi delle fatiche comunali.
    Dopo le prossime elezioni attenzione ai giri di valzer.
    Auguri a tutti noi, contribuenti.


  • antonella

    X carmen , infatti , è come dico, il progetto energas è condiviso da tutti destra e sinistra, vogliono questo progetto, mi spiace per giandiego,nessuno mi ha deluso più di lui.


  • io

    Dai dai Gatta, che dopo la sconfitta elettorale ….


  • MATTEO MATTO

    SEMPLICEMENTE RIDICOLO…FS HA TAGLIATO PRATICAMENTE TUTTI I TRENI REGIONALI E LUI PENSA AI MERCI….MOOOOOOOO.QUANDO POI SU QUEL PORTO NON PASSA NEMMENO PIU UN TIR…FIGURIAMOCI KE TRAFFICO PUO ESSERCI….


  • ex portuale

    Caro Giandiego, sono un ex portuale ormai in pensione. Mi domando e dico, ma a cosa serve questa ferrovia se il porto oramai è un colabrodo, non ci passa più nessuno? Tanto poi la paghiamo noi con le tasse!!!! Eppure una volta ti stimavo….


  • Un amico

    Ma Sig. Gatta, ma lei sa di cosa sta parlando?
    Il tratto ferroviario non ha mai funzionato perché non sapevano cosa trasportare.
    Dove stanno tutte queste merci che devono transitare. Ma lei ha letto mai le statistiche in Capitaneria di porto ? Si è mai reso conto che il traffico marittimo e calato a picco. Le poche merci che arrivano non riescono nemmeno a far campare quei pochi autotrasportatori che stanno a Manfredonia figuriamoci poi se devono mettere in moto un servizio inutile sulla ferrovia. Se vogliamo parlare di creare occasioni per prendere soldi dallo Stato e quindi dai contribuenti e buttarli a mare allora sono d’accordo con Lei visto che in questo siete maestri. Perchè non avete salvaguardato la ferrovia che arrivava sul porto commerciale quale struttura strategica, anche se non funzionava?
    Sig. Gatta ” ci faccia il piacere…..” sarebbe ora che la smettesse di fare politica in questo modo.


  • semprevigile

    Non c’é che dire….. tutti i commenti sin’ora espressi mettono in evidenza il ridicolo dell’intervento di Gatta.
    Io aggiungo un’altro tassello…. chi è l’Autorità Portuale ed il suo secondo…. a quale partito appartengono entrambi…. allo stesso partito di Gatta.
    Ragion per cui poiché quella della ferrovia è una chimera, ha anteposto il problema dell’attività portuale che non decollerà a causa delle infrastrutture che il porto non ha e di conseguenza chi gestisce il porto non avrà alcuna responsabilità e quindi staranno sempre li, a prendere un favoloso stipendio, ed a non gestire e sviluppare il niente…..
    Certo che il porto dal punto di vista dei suoi trasporti ha al suo attivo molte medaglie tra cui non vanno dimenticati i famosi “Nastri D’Oro”, a cui si aggiunge anche la ferrovia…. che non ha visto mai transitare, come i nastri, alcuna merce/ vagone….
    Viva l’Italia….. dove gli scempi sono ordinaria amministrazione.
    Approvo tutte le critiche e le considerazioni fatte nei precedenti interventi.


  • FORZA E CORAGGIO

    Ad Antonello Scarlatella ed altri dico solo una cosa ormai commentate di tutto e siete esperti in tutto ma se un politico deve dire la sua su di una programmazione 2015-2019 quando lo deve fare per non essere tacciato di opportunismo dovuto alle prossime elezioni?
    Qui, purtroppo, le elezioni e le campagne elettorali non finiscono mai.
    Quando si deve fare politica?
    Può essere che a furia di rifiutare tutto non avremo mai niente ed avremo sempre più bisogno dei prestiti delle finanziarie?
    Visto che ormai dubitiamo di tutti può essere che i megacommenti di qualcuno siano pubblicità occulta e servano proprio a questo? Boh!!
    Signori miei i soldi pubblici che, per pudore, non volete che si sperperino qui da noi verranno sperperati in qualche altro posto. Tanto vale.
    Ciao.
    Forza e Coraggio


  • NASTRI D'ORO

    Che possa essere o meno un intervento fatto in campagna elettorale, non importa, ma una cosa è certa, FINALMENTE qualcuno ha capito qual è una delle potenzialità mai inespressa di questa città, fonte di ricchezza e pertanto di molti posti di lavoro.
    Leggendo i diversi commenti ancora una volta si evince l’ignoranza di gran parte della cittadinanza. Ma voi Manfredoniani cosa volete? Volete sempre lo stipendio gratis a fine mese? Avete dato appoggio alla reidustrializzazione scellerata del territorio quando ancora vi stavate leccando le ferite dell’Enichem, si parlava già di turismo ma con la barca di soldi che potevano arrivare, sono arrivati e purtroppo sono andati VIA (dato che ancora una volta siete stati trattati come PECORE) avete accettato anche di far insediare aziende tra zone protette e aree non ancora bonificate nell’illusione di avere un posto fisso e successivamente dopo averlo perso siete andati a piangere al comune o dai sindacalisti che ben sapevano fin dall’inizio che sarebbe stato solo un fuoco di paglia. Da quando il contratto d’aria ha iniziato a perdere colpi improvvisamente si è parlato di turismo forse anche per giustificare un mega porto allo stato attuale VUOTO. Ma se non è stato fatto nessun progetto atto a potenziare la recettività e a creare VERE attrattive, fermo restando qual poco che varie associazioni stanno cercando di portare avanti con grande sforzo, di cosa parliamo? di caramelle? Inoltre non si attirano i turisti con cartelli del tipo ” VIA QUEL MUSO etc…”
    Ma torniamo al discorso ferrovia.
    Come qualcuno ha già menzionato, sono state realizzate opere che hanno quasi inglobato i binari, opere che per la loro destinazione d’uso non avevano niente a che fare con quell’area. L’importanza della ferrovia e del porto è stata sottolineata più volte anche da quella azienda che era in funzione fino a qualche mese fa, in quanto la spedizione delle lastre di verto via treno gli avrebbe dato molta più competitività, ma purtroppo si è vista sbarrare materialmente la linea interna per la costruzione di altre strutture. E chi vi dice che il ripristino della linea ferroviaria possa essere una fattore determinante per convincere i nuovi investitori ad riaprire la vetreria? Altre città italiane con dei porti invidiano per quello che avete e per la posizione logistica di Manfredonia, ma voi pensate solo ad aprire i soliti negozi e pizzerie.
    Per quanto riguarda il discorso porto/nastri/ferrovia avete già dimenticato che il Vostro amatissimo ex Sindaco ha sbarrato la strada a tante aziende tra cui la raffineria di zucchero di canna imbambolandovi ancora una volta con scuse ridicole e ora BRINDISI da una parte vi ringrazia (300 posti di lavoro senza considerare l’indotto) e dall’altra vi fa il gesto dell’ombrello. Azienda che avrebbe messo in moto i nastri e preteso e ottenuto l’attivazione della ferrovia.
    Inoltre tanti investimenti sono saltati o merci non sono arrivate proprio per la mancanza di un porto efficiente e per la ferrovia in disuso.
    Detto questo credo che sia arrivato il momento che voi Manfredoniani dovreste iniziare a guarda più in là del vostro naso.
    Porto, intendo anche la Pesca, Agricoltura e Turismo sono e dovranno essere i punti da cui ripartire e far svegliare una volta per tutte Manfredonia da un profondo sonno secolare.


  • ho fame

    Prima avete fatto fuggire le imprese e poi volete costruire le infrastrutture. Mi da proprio di ridicolo! Tanto poi a pagare siamo sempre noi stupidi cittadini che diamo ancora ascolto a questi … Caro Gatta la giostra e’ finita pure per te!


  • Perplesso

    Solo un’osservazione… Commenti unidirezionali, con argomentazioni e (addirittura) lunghezze simili tra loro… Come si può non essere perplessi? Piuttosto qualcuno che pensa ancora a difendere la nostra Capitanata c’è ancora. Bravo Giandiego, non mollare!!!!!!!!!


  • Capitanata

    Mi rivolgo alla stragrande maggioranza DEGLI PSEUDO SAGGI E PSEUDO POLITICI PRONTI A COMMENTARE CONTRO IL CONSIGLIERE GATTA SENZA NEMMENO VALUTARE IL SUO MESSAGGIO. ORA CAPISCO PERCHÉ A MANFREDONIA NON FUNZIONA NULLA DATO CHE IN PRIMIS NON FUNZIONANO I CERVELLI DI TANTI COMUNISTI CHE NON APPREZZANO CHI SI DEDICA ALLA PROPRIA TERRA. PIÙ FORTE XCHÈ INTRAPRENDENTE! #restatealledipendenzedelbarese


  • pasquale

    In risposta a capitanata, e’ inutile che difendi l’indifindibile. Il tuo caro amico riceve un lauto stipendio pagato con i nostri soldi, e in wuesti cinque anni che cosa ha ricevuto la nostra città??? …….ops dimenticavo anche una grande pubblicità da Stato quotidiano (un giornale serio, fuori dalle logiche dei partiti)!!!! Maggio sta arrivando!!!!!


  • Capitanata

    Pasquale leggendo il tuo commento non posso fare a meno di ridere! E sai perché? Perché vedo che questi commenti sono TUTTI SCRITTI A SENSO UNICO, SEMPRE LE STESSE CRITICHE, SEMPRE LE STESSE LAMENTELE. QUALCUNO VI HA MAI DETTO CHE SIETE MONOTONI? Comprendo che non tutti sono in grado di apprezzare la portata dell’incarico conferito al sig Gatta, però se contiamo qualcosa a livello regionale lo dobbiamo senza dubbio AL NOSTRO CONSIGLIERE. E poi il lauto stipendio lo percepisce anche chi è al vertice della tua fazione. #mettiamoipuntinisullei


  • Platone

    Antonello Scarlatella lascia fare a me il filosofo, sai non ti si addice questo ruolo. Apprezza l’impegno di Gatta e denuncia la negligenza del tuo sindaco! ( tale ancora per poco!)


  • fuoco amico

    Quanta gente inutile sulla terra. Ma lo volete capire che i politici sono tutti d’accordo e voi continuate a fare la guerra dei poveri commentanto le loro propagande. La miglior cura e’ non votarli!!!!!! Io non voto!!!!


  • Antonello Scarlatella

    Caro Platone, visto che sei un filosofo, dovresti saper fare analisi. Quindi ti invito per un caffè al fine di analizzare con te la situazione. Nel contempo analizzeremo anche i programmi sventolati dai politici al fine di farsi eleggere e risiedere nel castello dorato di Via Capruzzi, i risultati raggiunti dopo 5 anni e tutte le sciocchezze che stanno dicendo oggi al fine di riassicurarsi un trono a Bari, e Manfredonia.
    Inoltre ti chiedo di analizzare con me dall’alto della tua conoscenza, i motivi per il quale Giandiego non si è presentato come papabile sindaco della città, e i motivi della mancanza di presa di posizione di Energas.
    Ti faccio presente che apprezzo Giandiego come uomo, l’ho apprezzato come politico combattente in passato, non lo apprezzo per niente sia per il suo comportamento degli ultimi i 5 anni trascorsi in regione sia nel momento contingente.
    Il mio numero di telefono caro Platone lo trovi in redazione, la mia mail è antonello.scarlatella@gmail.com. Attendo tue notizie. Dimmi tu se preferisci parlarne davanti ad un buon caffè, una pizza, o un pranzo.
    Antonello Scarlatella


  • tutti professori

    Manfredonia e il suo porto e’ stata boicottata dalla sinistra regionale e non ha avuto il sostegno dell’amministrazione comunale che nulla ha fatto per sollecitare l’inserìmento del nostro porto nella rete portuale regionale, anzi alcuni notabili del PD, Bordo, hanno cercato di regalarlo all’autorità portuale di Bari che non ha più capacità di stoccaggio e quindi voleva dirottare i suoi traffici di merci Vs il nostro porto a costo zero ossia senza alcun beneficio per il nostro territorio. L’intervento del consigliere Gatta, a mio parere guarda allo sviluppo del territorio dotando la st,ruttura portuale di un collegamento ferroviario per incentivare gli operatori del settore ad investire sul nostro porto creando, quindi, occupazione. Per cui credo che, invece di criticare, bisogna sostenere questa iniziativa e non criticarla senza entrare nel merito. Per quanto riguarda l’appartenenza a Forza Italia, Partito di Gatta, mi sembra che Falcone, Pecorella, Leone e Basta abbiano fatto scelte diverse già da diversi tempo, e qualcuno, se non tutti, addirittura sosterrà il candidato sindaco uscente,.


  • IL VOTO

    Ma fino adesso dove c..o sei stato? Ma non sai che la ferrovia non si sa di chi sia? provi a chiederlo a Nino Falcone Commissario delle autorità portuale forse manco lui lo sa informati prima di parlare e poi in Regione chi era Consigliere eri tu ed Ognissanti perché vi siete fatti mettere sotto i piedi dai Baresi, condivido pienamente quanto detto dal signor Scarlatella.


  • Antonello Scarlatella

    X forza è coraggio. L’invito è rivolto anche a te per il caffe o altro. Sempre se trovi la forza ed il coraggio di esporti.
    I tuoi riferimenti sul mio lavoro, sono veramente sciocchi. Il sottoscritto vive ed opera a Manfredonia per passione e perchè da lavoro a 5 famiglie manfredoniane. Non ho clienti in città. (cosi’ ti togli tutti i tuoi sciocchi dubbi).
    Per i tuoi riscontri ti aspetto in ufficio al fine di aprire il mio data base e darti evidenza che i miei clienti sono tutti fuori città.
    Su forza e coraggio. Ti aspetto.


  • tutti professori

    Caro il voto, io sono stato sempre a Manfredonia, a differenza Tua, la linea ferroviaria e’ di proprietà dell’ASI, il cui presidente, On.Mastroluca (PD), nulla ha fatto per incentivarne l’utilizzo anche quando la fu Manfredonia vetri voleva utilizzarla e c’erano imprenditori del settore che ne avevano chiesto l’affidamento in gestione. Quindi dimmi tu di chi sono le colpe, non certo di chi fa opposizione, e chi vive fuori o dorme. Questa sinistra ha bloccato ogni volontà di iniziativa privata non controllata. A buon intenditore……….


  • Il balocco sipontino

    Balocchi ma non avete ancora capito che il gas attraverserà la città per giungere al porto industriale a mezzo ferrovia?


  • pinuccio celentano

    Gatta come mai nei comunicati stampa fai sempre il leone e poi di fronte ai baresi ?????siamo stanchi di subire….ora basta!!!!


  • FORZA E CORAGGIO

    Per Antonello Scarlatella vedi cosa si potrebbe fare con le infrastrutture che già abbiamo (tra le quali la ferrovia):
    https://www.youtube.com/watch?v=49NZPki4gR8
    Scusa ma le mie provocazioni avevano il solo scopo di farti capire che bisogna prima dare da bere agli assetati e da mangiare agli affamati e solo dopo saranno in grado di apprezzare la PAROLA. I Tuoi commenti, per quanto interessanti, sono troppo lunghi e se mi consenti inconcludenti.
    Per quanto riguarda le 5 famiglie può essere che siano loro a dare da mangiare a Te.
    Per quanto riguarda me il mio nome, in questo stato di cose, non ha nessuna importanza come non lo ha il Tuo.
    Cordialità e
    Forza e Coraggio


  • Antonello Scarlatella

    Forza e coraggio, se hai voglia di confrontarti sai dove trovarmi. Diversamente sei uno dei tanti che danno dell’ inconcludente a gli altri solo perche’ se reputano loro inconcludenti e non hanno il coraggio di ammetterlo. Ma visto che come tutti i vili che non hanno neanche il coraggio di firmarsi con nome e cognome, figurati se hanno il coraggio di venire a verificare di persona le cose e le tesi. Quindi per 2 ore sospendi di fare il lustrascarpe a Giandiego e vieni da me a verificare se le cose che dici sono giuste. Ti aspetto. Basta avvertirmi un paio di ore prima.


  • pasquale

    Antonello sei un grande. Sei l’unica persona che dice la realtà dei fatti. Scarlatella uno di noi!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi