ManfredoniaRegione-Territorio
Fonte: Il Centro

Processo su esami D’Annunzio, prof “‘C’era qualcosa di poco chiaro”

Processo con giudizio immediato a carico di Luigi Panzone

Di:

Pescara. «A me non piacque la presenza in aula del professor Panzone durante quell’esame, lo dissi al presidente della commissione Visini, con il quale avevo un buon rapporto e al quale diedi una mano visto che aveva problemi di salute. Ebbi la percezione di qualcosa di non perfettamente legale e proprio in virtù di quel rapporto, ammonii Visini dicendogli che se era cosi non sarei andato più». È uno dei passaggi della deposizione di Marco Di Marzio, professore di statistica presso la facoltà di Scienze manageriali, chiamato a deporre, davanti al tribunale collegiale di Pescara, nell’ambito del processo con giudizio immediato a carico di Luigi Panzone, il docente di tecnica bancaria e professionale accusato di corruzione e falso ideologico, in seguito all’inchiesta sugli esami truccati all’Università d’Annunzio di Chieti-Pescara, per fatti risalenti al 2012. (fonte: articolo completo, fonte: IL CENTRO )

Legale Panzone – Dichiarazioni Avv. Cerella – FONTE IL CENTRO



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • evasore

    che se ne farà poi di una laurea …….


  • 12 terribili serbatoi di 102 mt di lunghezza x 8 il più grande incubo della storia di Manfredonia


  • Antoninovergura

    Speriamo soltanto che prima del 2028 si sapra’ la verita’ di cosa e’ successo veramente, e nel frattempo se i prezzi sono diminuiti con la deflazione.


  • svolta

    Viva la giustizia italiana… lumaca al traguardo dopo tanti, tanti anni, che non si sa quanti saranno. Che bel record di efficienza e di economicità….. e di giustizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!