Cronaca
"Come segreteria sindacale ribadiamo il nostro sostegno al comitato dei No-Triv, costituito e nato prima in Provincia di Foggia"

Trivelle, UGL Foggia: sostegno a comitato No-Triv

"Regioni favorevoli al ‘SI’ referendario abrogativo, l'unico che ha avuto il via libera"

Di:

Foggia. “Quando sulla base di elementi oggettivi abbiamo deciso di aderire al comitato provinciale referendario No-Triv contro le prospezioni e la ricerca di idrocarburi a poche miglia dalle nostre coste, qualche incidente di percorso lo abbiamo messo in conto”. Così Gabriele Taranto, Segretario Provinciale Ugl Foggia, commenta la notizia sulla inammissibilità dichiarata dalla Corte Costituzionale relativa ai ricorsi referendari promossi dai Consigli Regionali di Basilicata, Puglia, Liguria, Marche, Sardegna, e Veneto. Regioni favorevoli al ‘SI’ referendario abrogativo, l’unico che ha avuto il via libera, e che si terrà il 17 aprile sulla durata delle concessioni per le trivellazioni entro le 12 miglia marine.

“Come segreteria sindacale ribadiamo il nostro sostegno al comitato dei No-Triv, costituito e nato prima in Provincia di Foggia, poi mo ltiplicatosi in tutti i comuni del territorio, fino a convergere in quello regionale. Un coordinamento referendario – prosegue il sindacalista – favorevole al ‘SI’, che ha dimostrato la capacità di far sentire la propria voce ed incidere sulle politiche di alcune regioni”. “A poche settimane dal voto – ricorda il Segretario – nonostante i tempi ristretti abbiamo avuto modo di constatare da vicino quel genuino entusiasmo capace di fare da catalizzatore e attrattore delle più disparate realtà politiche e associative. E allora – conclude Taranto -avanti tutta con coraggio e più tenacia di prima perché si possa sviluppare una reale coscienza della responsabilità di ciascuno in campo ambientale”.

Gabriele Taranto, Segretario provinciale Ugl Foggia

Trivelle, UGL Foggia: sostegno a comitato No-Triv ultima modifica: 2016-03-10T21:04:25+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi