ManfredoniaMonte S. Angelo
Interessati dall'esecuzione di un'ordinanza di misura cautelare in carcere lo scorso 23 marzo 2015

Monte, arresti per furti, Riesame esclude reato associativo

Il Riesame ha anche disposto la misura meno afflittiva degli arresti domiciliari per Marco Piemontese


Di:

Foggia – ACCOGLIENDO il ricorso del legale, Avv. Innocenza Starace, il Tribunale del Riesame ha escluso il reato associativo aggravato nei confronti di Marco Piemontese, classe 1989, Donato Bisceglia, classe 1986 e Carlo Bisceglia, classe 1982, tutti originari di Monte Sant’Angelo con precedenti, interessati da un’ordinanza di misura cautelare in carcere – eseguita lo scorso 23 marzo 2015 dai Carabinieri della Compagnia di Manfredonia – poichè “gravemente indiziati di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti in abitazione, detenzione e porto di armi da fuoco, rapina aggravata e ricettazione”. Tra gli indagati anche Raffaele Palena, classe 1986, sempre originario di Monte Sant’Angelo.

Accogliendo il ricorso del legale, il Riesame ha anche disposto la misura meno afflittiva degli arresti domiciliari per Marco Piemontese per il minor ruolo e la diversa personalità. Restano per i 3 indagati le contestazioni dei reati singoli in concorso. Donato e Carlo Bisceglia sono attualmente detenuti in carcere ma possibile una sostituzione della misura cautelare per il secondo, con quella meno afflittiva dei domiciliari, in quanto incensurato.

5 DENUNCIATI, ANCHE DI MANFREDONIA. Nel corso dell’attività d’indagine, altre 5 persone sono state denunciate a piede libero per il reato di ricettazione. Non ufficializzato se fra i soggetti denunciati ci sia anche un gestore o un responsabile di un’attività commerciale.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Monte, arresti per furti, Riesame esclude reato associativo ultima modifica: 2015-04-10T18:06:09+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
6

Commenti


  • killer

    Ill.ma Avv. Starace, le auguro che quei bravi signorini non vengano mai a svaligiare …… Quei bravi signorini sono stati più volte arrestati e condannati. Ma in Italia, cosa bisogna fare per stare un pò in carcere ?? Inventiamo un nuovo reality show, “Chi vuol essere carcerato”…. CHE PAESE DI M….. !!!


  • Giustizia

    Che super avvocato e’ lei che migliora la legalita’ complimenti difendili tutti ma proprio tutti i d………i


  • anto

    Purtroppo la colpa non è degli avvocati ma delle leggi italiane…


  • tony

    Non capisco perché non riesco piu’a pubblicare commenti,il sito mi dice che ho “già pubblicato commento simile”che vuol dire?Grazie


  • Redazione

    Riprovi cortesemente; in ogni modo i suoi commenti sono stati pubblicati, grazie, Statoquotidiano.it


  • Zatarra

    Caro avvocato, perché non chiede al suo cliente dove li ha lavorati i soldi per pagare la sua difesa…Forse effettuando dei “lavoretti” nelle case della povera gente, oppure con la ricettazione degli oggetti “regalati spontaneamente” dalle vecchiette di Monte.
    Che schifooooo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi