Capitanata
"Non sarò certamente io a difendere Niki Vendola"

Tatarella: liquidazioni d’oro, la memoria corta di Emiliano

"Il Consiglio regionale, a maggioranza Pd, infatti, non ha mai cassato quella legge e ha ridotto il numero dei consiglieri, solo perché costretto da una legge del Governo Monti e da una sentenza della Corte Costituzionale"


Di:

Bari – “E’ fin troppo facile in campagna elettorale ergersi a moralizzatore della politica”. Lo dichiara l’avv. Fabrizio Tatarella, che attacca: “Michele Emiliano ha la memoria corta e dimentica di essere stato a capo del Pd regionale in questi ultimi otto anni. Non sarò certamente io a difendere Niki Vendola, ma va ricordato al focoso Emiliano, che la legge sulle scandalose liquidazioni dei consiglieri regionali è competenza del Consiglio e non della Giunta. Il Segretario – Presidente regionale del più numeroso gruppo consigliare in Regione avrebbe ben potuto chiedere ai suoi consiglieri di proporre una legge per cassare quella vergogna. Per otto lunghi anni, invece, Emiliano è stato inerte e silenzioso ed è vergognoso che parli solo oggi, in campagna elettorale.”

“A Michele Emiliano dalla memoria corta – aggiunge Tatarella – voglio ricordare che egli restò ancora muto, inerte e indifferente anche quando il mio giornale ( Puglia d’oggi ) chiese a tutti i consiglieri regionali di cancellare quell’assurdo privilegio e di ridurre il numero dei consiglieri regionali. Non mi sovviene il ricordo un Emiliano particolarmente attivo in quella occasione. Il Consiglio regionale, a maggioranza Pd, infatti, non ha mai cassato quella legge e ha ridotto il numero dei consiglieri, solo perché costretto da una legge del Governo Monti e da una sentenza della Corte Costituzionale. Sempre con il complice silenzio di Michele Emiliano. Un minimo di decenza e di coerenza dovrebbe consigliargli di tacere e di non continuare a prendere in giro i pugliesi, come ha fatto con i baresi”.

Redazione Stato

Tatarella: liquidazioni d’oro, la memoria corta di Emiliano ultima modifica: 2015-04-10T13:15:34+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi